Torna Convivio Armonico XIX edizione

Dal 3 ottobre al 30 dicembre

Template Grande formato

Torna Convivio Armonico il ciclo di concerti dedicato alla riscoperta della musica Napoletana del ‘700, a cura dell’ Associazione Area Arte. La rassegna giunta alla XIX edizione unisce, in un percorso di ricerca tra passato e futuro, l’antico repertorio della Scuola Napoletana ad opere di compositori campani.

Attraverso un ricco programma di concerti in chiese del centro storico di Napoli, con i cicli Suoni in Basilica e Suoni nei Luoghi Sacri (Basilica di S. Francesco di Paola, Chiesa di S. Caterina a Formiello, Chiesa di S.Orsola a Chiaia, Chiesa di S. Maria di Costantinopoli) e in spazi di cultura come Museum a Piazzetta Nilo e da quest’anno anche nelle provincie campane (Abbazia-Santuario Maria Ss. di Casaluce (Ce) e Collegiata di S. Giovanni Battista di Carife (Av); e con il ciclo di eventi Musica Nel Corpo di Napoli (presso la Sala Armonia Cordium) si esibiranno artisti noti e giovani interpreti in un repertorio antico e moderno.

La rassegna apre con i due primi appuntamenti nel week end di sabato 3 e domenica 4 ottobre per il ciclo Suoni nei Luoghi Sacri presso la Chiesa di S. Caterina a Formiello e la Chiesa dell’Immacolata al Vomero.

Il 3 ottobre (ore 19.15) nella Chiesa di S. Caterina a Formiello a Napoli si esibirà il duo formato da Giovanni Rota al violino barocco e Gilberto Scordari all’ organo che con il programma intitolato “Il ‘600 strumentale fra Italia e Austria” ci condurranno in un percorso emozionante alla ri/scoperta di opere di autori come Marco Uccellini, Tarquinio Merula, Isabella Leonarda, Alessandro Scarlatti, G. A. Pandolfi Mealli, J. C. Kerll. J.H. Schmelzer. Il prezioso organo storico Giuseppe De Martino del 1718 della Chiesa di S. Caterina a Formiello è lo strumento più indicato per questo programma, mentre Rota e Scordari sono specialisti della prassi esecutiva con strumenti storici, avendo studiato con importanti maestri e con collaborazioni prestigiose in Italia ed all’estero, con all’attivo numerose incisioni discografiche.

Il concerto fa parte dei “Percorsi barocchi tra Napoli e l’Europa” / “La voce dell’organo”.

Il 4 ottobre, invece, il giovane e talentuoso organista Giuseppe Rigliaco si esibirà con un programma monografico dedicato al sommo Johann Sebastian Bach. Il concerto si terrà nella Chiesa dell’Immacolata al Vomero, dove è il bellissimo organo Mascioni. Si tratta del primo dei tre appuntamenti previsti e realizzati in collaborazione con L’ottobre Francescano della Comunità dei Frati Minori Conventuali e con la consulenza dell’Associazione Organistica “G.M. TRABACI” di Napoli che accompagneranno anche gli altri concerti nella stessa chiesa. Il concerto rientra nel ciclo “I giovani e la musica” / “La voce dell’organo” .

La rassegna prevede diciotto appuntamenti divisi in cinque cicli di progetti: Concerti della Sacrestia Papale, Percorsi Barocchi tra Napoli e l’Europa, Di Fiato/Di Corde, il ciclo I Giovani e la Musica ed il ciclo La voce dell’Organo. Quest’ultimo porterà alla suggestiva riscoperta di organi storici di alcune chiese monumentali.

La rassegna è a cura di AREA ARTE Associazione culturale Mediterranea, che da anni conduce studi e ricerche approfondite sulla musica napoletana del ‘600 e del ‘700 e ne promuove la diffusione e la valorizzazione.

Anche per questa difficile stagione 2020, affidata alla direzione artistica dei Maestri Egidio Mastrominico e Rosa Montano, docente presso il Conservatorio “N. Sala” di Benevento, sarà dato spazio a recuperi di partiture dal Settecento Napoletano, alla presentazione di progetti discografici e seminari inerenti la Scuola Musicale Napoletana, continuando parallelamente a valorizzare opere del repertorio contemporaneo con un’ attenzione particolare ai compositori campani, e al patrocinio delle nuove generazioni di valenti strumentisti.

La stagione proseguirà con vari appuntamenti fino al 30 dicembre e si arricchirà di momenti di presentazione di pubblicazioni discografiche inedite sulla musica strumentale del ‘600 e ‘700 Napoletano e italiana, oltre ad iniziative volte a far conoscere ai giovanissimi il patrimonio musicale napoletano.

Convivio Armonico ha visto una anteprima in Tour, con i 5 concerti che si tenuti in collaborazione con Associazioni e Enti tra Puglia, Abruzzo e Lombardia

I concerti si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Covid-19.

Il ciclo di concerti è dedicato alla memoria della cantante e artista PINA CIPRIANI.