Angri: svincoli della 268 , il sindaco Ferraioli fermo su suoi passi.

Non fa un passo indietro il sindaco di Angri sulla questione svincoli d'innesto della 268 in entrata e in uscita sulla A3.

Non fa un passo indietro il sindaco di Angri sulla questione svincoli d’innesto della 268 in entrata e in uscita sulla A3.

La posizione del Sindaco di Angri.

La sua posizione è chiara: va bene aprire gli svincoli ma vanno prima realizzate delle opere per la messa in sicurezza di tutta l’area.
“Siamo stati convocati – dice il Sindaco Cosimo Ferraioli – per la viabilità ordinaria a valle dell’apertura dello svincolo nuovo. Come Sindaco di Angri ho ribadito le nostre posizioni circa la necessità di aprire al traffico locale solo a conclusione dei lavori di ampliamento di via Paludicella e alla realizzazione della rotatoria su bretella M2, evidenziando ancora una volta l’opportunità di aprire lo svincolo tra i due grandi assi stradali. Il sindaco di Scafati ha chiesto la rotatoria all’incrocio tra la bretella M3, via S’Antonio Abate e il comune di Sant’Antonio Abate, e ha convenuto sull’opportunità di completare i lavori prima dell’apertura al traffico. I tre comuni – conclude Ferraioli – hanno chiesto ed ottenuto un incontro con la parte politica, il referente della Regione Campania Luca Cascone, per lunedi prossimo”.

L’incontro avuto con l’Anas.

All’incontro, che si è tenuto presso l’Anas, erano presenti per il comune di Angri, oltre al sindaco Cosimo Ferraioli, il consigliere comunale Massimo Sorrentino e la comandante della polizia locale Maggiore Anna Galasso, per il comune di Scafati il sindaco Cristoforo Salvati e il consigliere Mario Santocchio, presente inoltre anche il sindaco di Sant’Antonio Abate Ilaria Abagnale.

Una querelle si spera non lunga.

Insomma una querelle che si spera non si trascini per molto tempo perché il territorio, i cittadini e le imprese hanno bisogno di risposte. Sono importanti e cruciali gli svincoli e gli innesti autostradali ma la sicurezza non va dimenticata.

Casello di via dei Goti.

Altra situazione che sta a cuore agli angresi, su cui il Sindaco Ferraioli si sta battendo, è la non chiusura del vecchio svincolo Angri Nord di via dei Goti.
“Insisteremo sempre sulla necessità di non chiudere lo svincolo – dice il Sindaco – questo resta una priorità assoluta per un motivo molto semplice, in quanto quel casello costituisce un elemento di sfogo e di raccordo che ormai è storico e consolidato non solo per la nostra città, ma anche per l’intero territorio che gravita attorno a quell’area. I territori – conclude Cosimo Ferraioli – bisogna dotarli di infrastrutture non toglierle”.

Aldo Severino.