Mercato San Severino. Agguato nella notte, un morto ed un ferito grave

E' il bilancio di un regolamento di conti avvenuto nella notte riconducibile ad una compravendita di droga

Con sei colpi di pistola sw cal. 357 Magnum è stato colpito alle gambe il cinquantaquattrenne Vincenzo Salvati in località Corticelle nella tarda serata di ieri ( Venerdi 02 Ottobre); i colpi hanno reciso l’arteria femorale e per l’uomo che abitava nella vicina frazione di Spiano non c’è stato scampo, decedendo all’istante.L’agguato è avvenuto per mano di V.A. trentacinquenne di Baronissi, con piccoli precedenti penali. L’omicidio si è consumato alla presenza di alcuni parenti della vittima ed a farne le spese è stato anche un secondo uomo A.C.38 anni di Bracigliano che è stato ferito gravemente durante l’esecuzione nonostante quest’ultimo avesse tentato di darsi alla fuga con la sua autovettura, successivamente schiantatosi contro un palo della luce dopo aver perso conoscenza a causa dell’eccessiva perdita di sangue.

Al momento si trova, piantonato, in prognosi riservata presso il “Ruggi” di Salerno. Immediato l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino, agli ordini del Colonnello Alessandro Cisternino che dopo poche ore hanno tratto in arresto V.A. trasferendolo nel carcere di Fuorni.

Sul posto sono immediatamente giunti i militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Salerno che compivano gli accertamenti tecnici dovuti e si è immediatamente recato il Sostituto Procuratore dott. Angelo Rubano di turno presso la Procura di Nocera Inferiore, che unitamente ai Carabinieri, sottoponeva ad interrogatorio l’indagato, il quale confessava alla presenza del proprio difensore di fiducia.