Angri. Trasloco del patrimonio librario e documentale

Angri. Il patrimonio librario e documentale del comune sarà traslato dalla biblioteca comunale del Palazzo Doria

Angri Palazzo Doria
Angri Palazzo Doria

Angri. Trasloco del patrimonio librario e documentale.

Il patrimonio librario e documentale del comune sarà traslato dalla biblioteca comunale del Palazzo Doria. Lo spostamento, in un’area non interessata da interventi strutturali, si è reso necessario per consentire i lavori di miglioramento sismico del cosiddetto “Castello Doria” dei corpi 1 e 2 di Piazza Doria. Gli spazi dell’antico Palazzo ospitano da tempo un vasto patrimonio documentale e librario della città, una volta collocato nella Biblioteca Comunale di Via Incoronati e successivamente destinata ad altro uso con l’avvento dell’amministrazione Mauri.

Una collocazione provvisoria.

Libri, tomi ma anche altri improntati documenti furono provvisoriamente accantonati nelle sale e negli spazi del palazzo storico appartenuto ai Principi Doria e già sede comunale fino ai primi anni duemila. L’ente, mediante l’U.O.C. Lavori pubblici, Ambiente e Patrimonio, per fare fronte ai lavori di adeguamento, lo scorso agosto, ha richiesto alla Regione Campania l’“utilizzo delle economie per la traslazione del patrimonio librario e procedure anti – Covid” azione permessa dal quadro economico approvato nel 2016 per un importo di 7500 euro oltre oneri fiscali. Cifra necessaria, quanto riportato nella proposta di deliberazione di giunta dello scorso 7 agosto, per la “catalogazione, cura e custodia” dei beni archivistici e bibliografici da collocare appunto in un’area non interessata dai lavori di adeguamento.
Aldo Severino