Angri. Espropri: sentenza milionaria a favore del Comune

Angri. L’ufficio Avvocatura del comune guidato dall’avvocato capo Rosaria Violante ottiene un risultato “storico” dalla Corte di Appello di Salerno

Angri Comune Uffici
Angri Comune Uffici

Angri. Espropri: sentenza milionaria a favore del Comune.

L’ufficio Avvocatura del comune di Angri guidato dall’avvocato capo Rosaria Violante ottiene un risultato “storico” dalla Corte di Appello di Salerno, che sospende una propria sentenza, per una convincente difesa che ha determinato i giudici a rivedere le proprie posizioni, in attesa che la Corte di Cassazione si esprima definitivamente su espropri degli anni 90.

La liquidazione.

Il comune ha ottenuto di liquidare il pagamento della somma di 6O0 mila euro per l’esproprio del Fondo Badia, l’ex area prefabbricati e poi, successivamente, destinata suolo edificabile, per l’edilizia popolare e agevolata dove è previsto un “progetto di finanza” per la realizzazione di alloggi a prezzi calmierati. Già dal lontano 2017 il comune intenderebbe realizzare i 74 alloggi di edilizia residenziale sociale con la formula del “housing sociale”. Inizialmente la vertenza di pagamento prevedeva un esborso complessivo per l’ente di circa tre milioni di euro, ma dopo ricorsi e gli appelli delle parti arrivate più volte al massimo organismo giudicante, ecco la sentenza.

Debito già rateizzato.

Il comune deve esborsare complessivamente seicentomila euro, in parte dei quali già erogati al legittimo proprietario del suolo. A dicembre sul tavolo dell’U.O.C. Avvocatura un’altra importante vertenza che riguarda l’annoso indebitamento di bilancio: quello relativo all’esproprio di Fondo Caiazzo.
Aldo Severino