Controlli anticovid. Salerno 71 sanzioni. Napoli festa in albergo interrotta

Controlli anticovid. 71 persone sanzionate per mancato uso della mascherina e 4 titolari di esercizi commerciali multati. A Napoli festa in albergo interrotta

Coronavirus Controlli
Coronavirus Controlli

Controlli a Salerno, 71 persone e 4 titolari esercizi commerciali denunciati.

È di 71 persone sanzionate per mancato uso della mascherina e 4 titolari di esercizi commerciali multati il bilancio dei controlli delle forze dell’ordine a Salerno e provincia per il rispetto delle normative anti Covid. Sull’intero territorio provinciale sono stati impegnati i servizi di vigilanza interforze disposti dal questore Maurizio Ficarra d’intesa con i comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, colonnello Gianluca Trombetti e generale Danilo Petrocelli, con il contributo dell’Esercito e delle Polizie locali. Sono stati controllati 2.608 persone e 817 locali pubblici. Tra le persone sanzionate, anche un avventore che, nei pressi di un bar, non rispettava il divieto di consumazione sul posto o nelle sue adiacenze, e due persone provenienti da fuori provincia senza giustificato motivo. Una festa abusiva è stata interrotta dalla polizia ieri sera in un albergo nel centro di Napoli e 19 persone sono state sanzionate in base alla normativa anticovid.

Napoli: festa con giovani in albergo interrotta da Polizia.

Gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, sono intervenuti, infatti, in una struttura alberghiera di Corso Umberto per la segnalazione di una festa con musica ad alto volume e la presenza di numerose persone. I poliziotti, giunti sul posto, hanno appreso dall’addetto alla reception che si stava svolgendo una festa privata organizzata da alcuni ragazzi. Nell’area comune della struttura, adibita a discoteca, vi erano diversi giovani intenti a ballare creando un assembramento; erano anche privi della mascherina: alcuni si sono allontanati mentre altri 18, tra i 19 e i 34 anni, sono stati identificati e sanzionati, insieme con l’addetto della reception.