Risse tra extracomunitari e ordine pubblico a San Marzano sul Sarno, Iaquinandi sollecita azioni di contrasto

E il parlamentare Edmondo Cirielli deposita alla Camera dei Deputati un'interrogazione al Ministro Lamorgese

Marco Iaquinandi
Marco Iaquinandi

Risse tra extracomunitari e ordine pubblico a San Marzano sul Sarno, Iaquinandi sollecita azioni di contrasto.

“Extracomunitari irregolari e risse pericolose sul territorio”, il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Marco Iaquinandi e il suo gruppo politico locale ottengono l’attenzione della Camera dei Deputati con un’interrogazione dell’onorevole Edmondo Cirielli al Ministro dell’Interno Lamorgese.

“La cittadina dell’Agro è tra le località ad ospitare un maggior numero di stranieri, circa 1267, pari al 12% della popolazione residente – si legge in una nota- Purtroppo malgrado l’intensa attività di integrazione, negli ultimi mesi si è accentuata una difficile convivenza con taluni extracomunitari, a volte irregolari e che con risse e comportamenti scorretti determinano insicurezza e instabilità sociale che sta preoccupando i residenti spesso costretti a restare nelle abitazioni per evitare di essere coinvolti”.

L’interrogazione.

Nell’interrogazione depositata dal questore della Camera dei Deputati viene chiesto al Ministro di affrontare la questione e un intervento chiaro e diretto per il rafforzamento delle forze dell’ordine per consentire di ripristinare sicurezza e garantire incolumità dei cittadini. Cosi scrive Cirielli: “E’inaccettabile che comportamenti lesivi del vivere sociale posti in essere da taluni stranieri, incapaci a quanto pare di integrarsi, mortifichino non solo lo sforzo di una intera comunità che tenta di garantire la massima accoglienza possibile, ma incidono inevitabilmente” anche sulla vivibilità e sulla fruibilità di intere zone della città” . Nell’interrogazione, il parlamentare, a nome e per conto dei marzanesi ha posto la necessità di un intervento urgente con un rafforzamento dei presidi di sicurezza sul territorio. “Fra stiamo lavorando con attenzione e serietà al problema che viviamo nel centro storico ed è per questo che grazie all’onorevole Cirielli la problematica l’abbiamo portata in parlamento. Nella nostra sezione locale abbiamo discusso e condiviso un percorso che ci ha portato a richiedere quest’interrogazione con il supporto del nostro leader Cirielli che ringraziamo per l’attenzione al territorio– dichiara il consigliere provinciale e vicesindaco Marco Iaquinandi – C’è bisogno di azioni forti e di rispetto delle regole per tutti e la nostra battaglia non si arresterà finché il problema non sarà risolto”