Scafati. Partono i lavori di dragaggio del Rio Sguazzatorio

Scafati. Lavori di dragaggio sul tratto scafatese del Rio Sguazzatorio. Nelle prossime ore sarà aperto il cantiere per i lavori

Angri dragaggio Rio Sguazzatorio
Angri dragaggio Rio Sguazzatorio

Scafati. Partono i lavori di dragaggio del Rio Sguazzatorio.

Lavori di dragaggio sul tratto scafatese del Rio Sguazzatorio. Nelle prossime ore sarà aperto il cantiere per i lavori finanziati dalla Regione Campania con oltre 1,2 milione di euro. Un intervento importante, anche se no “non risolutivo” come ha affermato il consigliere regionale di Fratelli D’Italia Nunzio Carpentieri. L’opera di bonifica dei fondali interesserà circa due chilometri del corso d’acqua.

Lavori in sinergia con il Consorzio di Bonifica.

I lavori sono stati definiti dalla convenzione tra l’ufficio Grandi Opere della Regione e il Consorzio di Bonifica Integrale Comprensorio del Sarno, e finalizzati al ripristino delle condizioni ottimali del canale inquinato dalla assenza di una rete fognaria efficiente e dagli scarichi abusivi. Oltre al dragaggio, saranno effettuati anche delle analisi idrogeologiche utili per la ricomposizione futura della flora ideale del fiume, corso d’acqua oggi prevalentemente inquinato. L’intervento regionale segue quello effettuato in più punti dai volontari delle associazioni del territorio sensibili allo stato delle cose.

Michele Grimaldi: “Occorre accelerare e vigilare sulla rete fognaria”.

“Occorre accelerare e vigilare sulla rete fognaria e sulla manutenzione dopo i lavori. Ovviamente, serve implementare i controlli e la severità e sugli sversamenti abusivi” dice il consigliere comunale Michele Grimaldi del Partito Democratico di Scafati al quotidiano “La Città”.