Pagani. Omicidio Marcello Torre, 40 anni di memoria e impegno

Ricorre domani il quarantesimo anniversario dell’uccisione del Sindaco di Pagani, Marcello Torre.

Ricorre domani il quarantesimo anniversario dell’uccisione del Sindaco di Pagani, Marcello Torre. Avvocato, politico italiano, sindaco coraggioso, assassinato nel 1980 da due killer
all’esterno della sua abitazione. Un anniversario importante, i cui eventi commemorativi ufficiali promossi dall’associazione Libera sono rimandanti a maggio, ma di cui si celebrerà
la memoria con piccoli momenti simbolici.

Domani mattina, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza per il contenimento del Covid-19,nil sindaco Lello De Prisco insieme ad una rappresentanza della sua amministrazione, si recherà alle ore 11 presso il cimitero comunale per rendere omaggio alla tomba di Marcello Torre, insieme alla figlia Annamaria, a una rappresentanza dei referenti dell’associazione Libera, al tenente della Caserma dei Carabinieri, Simone Cannatelli, al comandante della
polizia municipale di Pagani, Diodato Sarno e al presidente della Protezione Civile Papa Charlie, Michele Pepe.

Successivamente il sindaco De Prisco prenderà parte a due momenti commemorativi promossi dall’associazione Libera. Alle ore 12 la delegazione si recherà sul luogo dell’assassinio del sindaco Torre, a via Perone, dove ci sarà la deposizione di una corona di
fiori commemorativa.

Alle ore 18.30, inoltre, il primo cittadino di Pagani parteciperà alla diretta streaming sul tema “Marcello Torre, 40 anni di Memoria e Impegno”, visibile sulle pagine Facebook di VIVI- Libera Memoria, dell’Associazione Marcello Torre e del Presidio
di Libera a Pagani.