Niente regalo sotto l’albero per il Napoli. È solo 1 a 1 contro il Torino.

Ennesima deludente prestazione degli azzurri che si salvano con un gol di Insigne al 93'

NAPLES, ITALY - DECEMBER 23: Lorenzo Insigne of SSC Napoli scores their sides first goal during the Serie A match between SSC Napoli and Torino FC at Stadio Diego Armando Maradona on December 23, 2020 in Naples, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Napoli saluta questo 2020 con un misero pareggio per 1 a 1 contro il Torino.
Se non fosse per la magia di Lorenzo Insigne, unica nota positiva di questa partita, staremmo parlando della terza sconfitta consecutiva in campionato.
In effetti non è tanto il risultato, che sta molto stretto al Napoli, a destare preoccupazioni quanto le prestazioni mediocri di un gruppo che dopo un anno e mezzo di gestione Gattuso sembra non aver assimilato nulla dal tecnico calabrese.
Un gioco sterile e noioso accompagnano queste ultime uscite dei partenopei che confermano sempre più la teoria di una squadra confusa, senza idee di gioco e che si appoggia sulle prestazione dei singoli che, quando sono in giornata, ti risolvono la partita.
Intanto il rinnovo di contratto di Gattuso rimane in standby per alcuni problemi legati ai diritti d’immagine, ma è facile prevedere che le parti si siano date tempo per riflettere soprattutto dopo le ultime prestazioni negative degli azzurri.
Rino Gattuso è davvero l’uomo giusto per questo Napoli ?
È la domanda che si pongono oggi la maggior parte dei tifosi che iniziano a intravedere i fantasmi del passato con un Napoli ancora ancelottiano post ammutinamento.
In realtà la squadra sembra stia pagando il prezzo del cammino europeo, delle partite ravvicinate e i tanti infortuni che l’hanno costretta ad uno sforzo immane. D’altronde quest’anno tutte le grandi squadre stanne avendo grossi problemi di continuità che rende quindi la Serie A avvincente sino all’ultima giornata.
Ora c’è la sosta natalizia che porterà non solo tanta riflessione in casa Napoli, ma consentirà a tutti di riposare, in primis a Gattuso che ha sentito più di tutti il peso del momento anche per il problema all’occhio che gli ha creato non poche difficoltà.
Insomma bisogna recuperare forze nuove per il 2021 che si prospetta più agguerrito che mai.

Gerardo Bosso