Martedì 29 chiude il Casello Angri Nord? Ferraioli si oppone.

Angri. Apre il nuovo svincolo della Strada Statale 268. Il 29 sarebbe l’open day. Resta il nodo relativo alla chiusura del Casello Angri Nord dell’A3

Angri Casello autostradale Angri Nord
Angri Casello autostradale Angri Nord

Martedì 29 chiude il Casello Angri Nord? Ferraioli si oppone.

Apre il nuovo svincolo della Strada Statale 268 a monte del Vesuvio in località Paludicella a ridosso dei confini tra Angri e Sant’Antonio Abate. Il 29 sarebbe l’open day con il taglio del nastro alla presenza del governatore de Luca a quanto si apprende. Un’apertura più volte rimandata perché resta in piedi la vicenda legata anche alla chiusura del Casello Angri Nord dell’A3 e al conseguente smistamento del traffico veicolare sui raccordi ancora non completamente realizzati e messi in sicurezza in via Stabia dove manca anche una idonea strada di collegamento in Via Paludicella nel territorio di Sant’Antonio Abate. Per evitare la conseguente chiusura del casello di Via dei Goti il prossimo 29 dicembre il sindaco di Angri Cosimo Ferraioli scrive alla Società Autostrade Meridionali S.p.A. “per confermare la ferma decisione dell’amministrazione comunale di Angri a opporsi alla chiusura del casello Angri Nord in concomitanza con l’apertura del nuovo casello autostradale di via Paludicella sito nel territorio del Comune di Sant’Antonio Abate provincia di Napoli”. Nella lettera Ferraioli evidenzia i passaggi formali fatti dall’amministrazione comunale per impedire nuovi disagi sul territorio: “In tal senso si è pronunciato anche il Consiglio Comunale di Angri che all’unanimità nella seduta del giorno 08/07/2020 si è espresso a favore del mantenimento aperto del casello autostradale A3 Angri Nord”.

Revolution Slider ERRORE: Slider with alias slider-straordinaria not found.
Maybe you mean: 'sidebarhome' or 'bannerhome01' or 'homeunder' or 'banner-home-fondo' or 'slider-2-box' or 'Fondazione-Doria'

Il parere favorevole al mantenimento del casello Angri Nord.

Già nel 2012 il Ministero delle Infrastrutture e la Società Autostrade Meridionali espressero il parere favorevole in merito al mantenimento in funzione dell’attuale svincolo di Angri anche dopo l’apertura al traffico del nuovo svincolo, con il mantenimento in funzione del vecchio casello di via dei Goti in modalità automatica e senza personale, anche dopo l’apertura della nuova barriera di Via Paludicella. “Vero è che sono trascorsi otto anni, ma è altrettanto vero che non vi sono state nel frattempo modifiche e/o provvedimenti contrari, per cui non si comprende la motivazione e la determinazione che si sta mettendo in campo contro il Comune di Angri (porta d’ingresso dell’agro nocerino – sarnese e della costiera amalfitana), per la chiusura del casello Angri Nord. La paventata chiusura inciderà in maniera forte sull’economia del paese, già provata dalla crisi economica acuita dalla pandemia del Covid19” continua la nota di Ferraioli.

Lavori di messa in sicurezza della bretella M2 di Via Stabia.

“Sulla scorta di quanto sopra, si ritiene che la società Autostrade Meridionali non possa procedere alla chiusura del casello Autostradale di via De Goti, che dovrà rimanere in funzione anche dopo l’apertura del nuovo casello e il completamento della bretella M2 i cui lavori di messa in sicurezza non sono ancora iniziati. Sul punto si precisa che fin quando non saranno completati i lavori di messa in sicurezza della bretella M2 e, l’ampliamento di via Paludicella, quest’amministrazione non prenderà mai in carico la stessa, ne autorizzerà il traffico veicolare, esonerandosi fin d’ora da qualsiasi responsabilità in merito” conclude la nota inviata alla società Autostrade Meridionali S.p.A.

Aldo Severino

Agro24Spot