Vax Day: Salerno. Dottoressa si vaccina, riprendiamoci la vita

Vax Day: Salerno; dottoressa si vaccina, riprendiamoci la vita. Applausi al Ruggi, lei: 'Sono orgogliosa'

Vax Day a Salerno da Repubblica
Vax Day a Salerno da Repubblica

Vax Day: Salerno; dottoressa si vaccina, riprendiamoci la vita. Applausi al Ruggi, lei: ‘Sono orgogliosa’.

Scortato da tre volanti della Polizia di Stato, il furgone con all’interno le cento fiale di vaccino anti – Covid destinate al “Ruggi” di Salerno, è arrivato in via San Leonardo alle 9.15. Ad accoglierlo, tra gli altri, c’erano il direttore generale Vincenzo D’Amato e il direttore sanitario Angelo Gerbasio che in queste settimane hanno coordinato la macchina organizzativa, allestendo nell’area CUP sei ambulatori per la somministrazione del siero, più una sala di osservazione e una per le emergenze. La prima operatrice sanitaria a cui è stato iniettato il vaccino è stata Maria Lombardi, coordinatrice dell’area multi – specialistica Medicina d’Urgenza dell’Area Covid.

Revolution Slider ERRORE: Slider with alias slider-straordinaria not found.
Maybe you mean: 'sidebarhome' or 'bannerhome01' or 'homeunder' or 'banner-home-fondo' or 'slider-2-box' or 'Fondazione-Doria'

Un momento storico.

Un momento storico, salutato con un applauso da parte dei presenti. “Consiglio vivamente a tutti di vaccinarsi perché in questo momento è l’unica possibilità che abbiamo per riprenderci la nostra vita”, ha detto all’uscita la donna, che, portando in petto la spilletta ‘Mi sono vaccinato’, si è definita “orgogliosa di rappresentare il reparto”. Dopo il v-day, al Ruggi la macchina organizzativa andrà a regime. “Riceveremo cinquemila vaccini per il Ruggi, che significa vaccinare non solo tutti i dipendenti ma anche tutti gli operatori delle ditte, i professori e gli studenti che sono nel Ruggi, tutti coloro che hanno un rapporto con l’azienda ospedaliero – universitaria Ruggi d’Aragona”, ha spiegato il dg Vincenzo D’Amato.

Altre dosi per gli operatori sanitari.

“Vaccineremo – ha aggiunto – anche gli operatori delle strutture dell’ASL Salerno che sono sul territorio del distretto e quindi avremo ulteriori duemila dosi di vaccino per un totale di settemila all’incirca. Le richieste degli operatori arriveranno in una seconda fase, ciascun operatore dovrà collegarsi sulla piattaforma Sinfonia della Regione Campania e dovrà prenotare la vaccinazione e potrà accedere nel nostro centro vaccinale”. D’Amato ha spiegato che l’azienda conta “di vaccinare 360 operatori al giorno con la prima e seconda somministrazione. Il sentore è che ci sia una grossa adesione. Gli operatori del Ruggi hanno desiderio di sottoporsi alla vaccinazione ma credo sia un dato comune all’intera regione e, probabilmente, a tutti coloro i quali stanno vivendo questa drammatica pandemia”.

In via San Leonardo, intorno a mezzogiorno, ha fatto tappa anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca che ha visitato gli ambulatori, constatando in prima persona l’organizzazione messa in campo dall’azienda ospedaliera salernitana.

Foto da “Repubblica”

Agro24Spot