Angri. La CRI attiva il servizio di distribuzione di generi alimentari

Attivazione del servizio di distribuzione di generi alimentari per persone e famiglie indigenti sul territorio di Angri

Croce Rossa
Croce Rossa

Attivazione del servizio di distribuzione di generi alimentari per persone e famiglie indigenti sul territorio di Angri.

La Croce Rossa Italiana, Comitato di Agro, Gruppo di Angri attraverso la Caritas Diocesana di Nocera Inferiore-Sarno, l’organismo AGEA, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il programma Fead, attiverà sul territorio di Angri la distribuzione di generi alimentari destinati a persone famiglie indigenti.

Giornata di distribuzione.

Nella sola giornata di sabato 5 dicembre, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00 chi desidera essere inserito nella lista dei richiedenti il servizio, potrà presentarsi, per la compilazione del modulo, in via Cristoforo Colombo presso la sede della Croce Rossa di Angri che, successivamente, inoltrerà tutte le richieste alla Caritas. Dopo i dovuti riscontri saranno preparati i pacchi da consegnare agli assegnatari. Per la presentazione della domanda è necessario presentarsi muniti della seguente documentazione. Documenti d’identità: fotocopia del documento di riconoscimento e del C.F. del richiedente; fotocopia del documento di riconoscimento e del C.F. dei maggiorenni inclusi nel proprio nucleo familiare; fotocopia del C.F. dei minorenni inclusi nel proprio nucleo familiare.

I documenti essenziali per l’inclusione nel servizio, di cui almeno uno bisogna presentarlo sono: • Copia del Modello ISEE *; (se inferiore ai € 6.000 non è necessaria ulteriore documentazione; nel caso di nuclei familiari di soli anziani con almeno 67 anni, la soglia è incrementata a € 7.560)*; attestazione di accertata condizione d’indigenza rilasciata dai Servizi Sociali del Comune di Angri*; attestazione INPS del riconoscimento del beneficio del Reddito di Cittadinanza*; auto dichiarazione (compilata al momento) di condizione d’indigenza.*

* il richiedente consapevole di quanto contenuto dell’art. 76 del TU 28/12/2000, n. 445 in caso di dichiarazioni mendaci e della decadenza dei benefici eventualmente conseguiti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art. del DPR 445/2000; ai sensi e per gli effetti dell’art. 38 e 47 del citato DPR 445/2000. La Croce Rossa, durante l’erogazione del servizio raccomanda il distanziamento e il rispetto delle norme anti Covid.

Aldo Severino.