Angri. Morte in culla, il dolore dell’assessore Maria D’Aniello

Angri. Il dolore della comunità angrese affranta dalla luttuosa notizia della piccola neonata di poche settimane nelle parole dell'assessore D'Aniello

Maria D'Aniello
Maria D'Aniello

Angri. Morte in culla, il dolore dell’assessore Maria D’Aniello.

Il dolore della comunità angrese affranta dalla luttuosa notizia della morte della piccola neonata di poche settimane nelle parole dell’assessore delegata alle politiche sociali Maria D’Aniello. L’assessore dice di essere profondamente toccata da questo lutto sia come madre che come istituzione.

Il dolore dell’assessore.

“In questo anno tremendo, perseguitato da questa maledetta pandemia, un’altra tragedia ha colpito la comunità angrese; un Angelo, di appena un mese, ci ha lasciati, procurando sgomento e incredulità in tutti noi. Una storia drammatica, di una famiglia angrese alla quale ci uniamo nel dolore e nello sconforto. Chiediamo a tutti, rispetto e silenzio, rispetto per il momento assolutamente drammatico e difficile per la famiglia, che mai ha avuto a che fare con i servizi sociali, né come supporto, né come assistenza, e, ancora, rispetto per le attività di rito della giustizia che chiariranno tutto quello che è accaduto. Che l’anima di questa meravigliosa Creatura riposi in pace, tra gli angeli, al cospetto di Dio”.

Aldo Severino