Botti in Campania. Sedicenne ferito seriamente da petardo

Botti di capodanno. Un ragazzo sedicenne e una donna ferita. Casa in fiamme, questi gli episodi gravi che hanno caratterizzato la mezzanotte in Campania...

Botti di fine anno
Botti di fine anno

Botti in Campania. Sedicenne ferito seriamente da petardo.

Rischia di perdere la mano destra e l’occhio destro un ragazzino di 16 anni di Solofra che è stato investito dall’esplosione di un petardo forse difettoso o forse maneggiato impropriamente. Il giovane è stato portato prima al pronto soccorso dell’ospedale Moscati di Avellino, dove gli sono state fornite le prime cure. Per la gravita’ del caso i medici hanno pero’ disposto il trasferimento all’ospedale Pellegrini di Napoli, dove il ragazzo sarà operato alla mano. Il giovane si trova infatti ancora ricoverato e le sue condizioni sono considerate serie.

Napoli e Provincia.

Sono otto feriti nella notte di San Silvestro, tra Napoli e provincia. Una donna stata ferita alla testa, durante i festeggiamenti di San Silvestro, da un corpo metallico che le si è conficcato tra fronte e naso: in un primo momento si era pensato a un proiettile vagante, ma i successivi accertamenti fanno pensare piuttosto a una scheggia, frutto dell’ esplosione di un botto.

La donna di 52 anni, ferita a Mugnano, è stata prima medicata all’ospedale di Giugliano e poi trasferita al Cardarelli. Dalla radiografia emerge che la scheggia conficcatasi nel naso è lunga 17 millimetri, dimensione eccessiva per un colpo d’arma da fuoco: comunque avrebbe potuto provocare conseguenze molto gravi se fosse penetrata in un altro punto della testa. La donna, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della locale stazione, è stata raggiunta dalla scheggia mentre si trovava in strada per depositare la spazzatura. Il corpo metallico verrà successivamente estratto con un intervento chirurgico, come riprta l’ANSA

Casa in fiamme a Castellammare di Stabia.

I botti provocano un incendio in un’abitazione all’ultimo piano nel centro di Castellammare di Stabia. Le fiamme si sono alimentate sul terrazzo coinvolgendo anche la vicina abitazione. In casa non c’era nessuno. Sul posto immediato l’arrivo dei caschi rossi.