GORI. Importanti interventi a Poggiomarino

La realizzazione del progetto di 12 milioni di euro, previsto dal recente Protocollo di Intesa per il completamento degli interventi fognario-depurativi del bacino idrografico del fiume Sarno, consentirà il superamento delle problematiche ambientali

“Oltre un chilometro di nuova rete idrica a servizio del comune di Poggiomarino, con un consistente miglioramento delle condizioni del manto stradale e della viabilità”. Sono questi, i primi risultati di una serie di opere portate avanti da GORI nell’ambito di un disegno tecnico finalizzato al potenziamento dell’infrastruttura idrica e fognaria.
Via Scafati, via XXV Aprile e relative traverse, infatti, sono state interessate dalla sostituzione delle vecchie condotte idriche, così da risolvere definitivamente le preesistenti criticità legate alle perdite diffuse, agli abbassamenti di pressione e alle mancanze d’acqua.

“Inoltre – prosegue la nota – , grazie agli interventi al manto stradale, che saranno ultimati nel corso delle prossime settimane, sarà restituita una viabilità ottimale alle strade oggetto di intervento che, in quanto arterie centrali, risultano essere strategiche per un corretto traffico veicolare”.

“I nostri sforzi non si fermano qui – dichiara l’Amministratore Delegato di GORI, Giovanni Paolo Marati – Sono in corso, infatti, altri interventi alla rete idrica per un ulteriore chilometro di nuova condotta, in sinergia con l’amministrazione comunale. Inoltre, Poggiomarino è oggetto di importanti opere per il completamento e la messa in esercizio della rete fognaria, grazie alle quali stiamo migliorando complessivamente il servizio offerto, contribuendo in maniera significativa al risanamento dell’area del fiume Sarno”.

Nel prossimo futuro, infatti, la realizzazione dell’importante progetto di 12 milioni di euro, previsto dal recente Protocollo di Intesa per il completamento degli interventi fognario-depurativi del bacino idrografico del fiume Sarno, stipulato da Regione Campania, EIC e GORI, consentirà il superamento delle storiche problematiche ambientali su cui GORI in parte è già intervenuta. La messa in esercizio, a luglio scorso, dei primi rami del collettore SUB 2, ha consentito l’eliminazione degli sversamenti nelle vasche Pianillo e Fornillo, che sono state riportate alla loro originaria funzione di raccolta e smaltimento dell’acqua piovana.

“Ringrazio GORI per l’attenzione posta al nostro comune e la celerità con cui ha risposto alle nostre richieste, pianificando gli interventi di completamento sulle reti idriche – le parole del Sindaco, Maurizio Falanga – Apprezzo molto la disponibilità dell’azienda ed il lavoro fin qui svolto. Mi auguro che sia solo l’inizio di una proficua collaborazione”.