Sant’Egidio, rimodulata Giunta comunale. Entra De Angelis

Antonio La Mura ha provveduto a una rimodulazione della Giunta comunale. Entra nell’esecutivo del dottore Francesco De Angelis

Sant'Egidio del Monte Albino. Il Comune
Sant'Egidio del Monte Albino. Il Comune

Sant’Egidio, rimodulata Giunta comunale. Entra De Angelis.

A pochi mesi dal voto con un proprio decreto il Sindaco f.f. Antonio La Mura ha provveduto a una rimodulazione della Giunta comunale. Entra nell’esecutivo del dottore Francesco De Angelis, cui sono state affidate le deleghe al Personale, alle Politiche sanitarie e alla vigilanza.

Revisione delle deleghe.

Sono state rivedute alcune deleghe per gli altri assessori così ridistribuite: Gianluigi Marrazzo, con delega al Mercato Ortofrutticolo e all’Ambiente; Giulia Attianese, con delega alle Politiche Sociali, alle Pari Opportunità e all’Informatizzazione; Maria Ferraioli, con delega alle Politiche Giovanili, alla Cultura e al Turismo.

Le parole di La Mura.

“L’ingresso di Francesco De Angelis in Giunta – ha commentato il Sindaco Antonio La Mura – è un atto di natura esclusivamente formale. In tutti questi mesi, e sin dal mio insediamento come Sindaco facente funzioni, con il dottore De Angelis abbiamo lavorato fianco a fianco nella gestione della pandemia, in particolare sugli aspetti sanitari. Un lavoro delicato e importante, per il quale ancora lo ringrazio. Averlo in Giunta renderà questo lavoro ancora più incisivo. Ringrazio di cuore anche gli altri assessori, tutti riconfermati, ai quali ho redistribuito le deleghe, e che, sin dall’inizio del nostro mandato, hanno sempre lavorato con passione e dedizione, nell’esclusivo interesse della comunità. Sono certo che, con questa squadra, guideremo al meglio Sant’Egidio fino alla scadenza elettorale che ci porterà al rinnovo del Consiglio comunale”.

Verso il voto di primavera.

Intanto in città parte il toto nomi per la corsa all’eredità di Nunzio Carpentieri. Oltre a La Mura si prospetta anche un possibile impegno per Alfonso Tortora e Giovanni Marrazzo, ma il quadro è ancora molto nebuloso e soltanto nelle prossime settimane si potranno concretamente delineare certezza nuovi equilibri politici locali. La situazione patrimoniale dell’ente infatti è molto critica e quindi gestire amministrativamente la città diventa anche un atto di grande impegno e di consapevolezza.
Aldo Severino