Torquato firma un accordo di programma per il fiume Sarno

Il Sindaco: “La città di Nocera Inferiore apporta il suo contributo fattivo per rivalutare il territorio del bacino del Sarno in chiave europea”

Questa mattina nell’aula consiliare del Comune di Striano, il sindaco Manlio Torquato ha firmato un accordo per sottoscrivere il patto per la partecipazione al bando UE (LC-GD-7-1-2020) che consentirà un energico intervento di “Ripristino delle biodiversità e dei servizi eco sistemici” nei territori del Fiume Sarno che hanno aderito. La partecipazione a questo accordo è stata seguita attivamente dall’assessora Fasanino per conto della Amministrazione.

Gli Enti firmatari, tra questi il Comune di Striano (soggetto capofila),il Comune di Nocera Inferiore,il Comune di San Marzano, il Comune di Sarno, il Comune di San Valentino Torio, il Comune di Poggiomarino, Il Parco Regionale del bacino del fiume Sarno ed il Consorzio di Bonifica si sono impegnati quali soggetti promotori di una cooperazione efficiente ed efficace dei principi dello sviluppo sostenibile e della tutela ambientale, per la partecipazione al programma europeo “Horizon 2020 Framework Programme”.

La firma di stamane rappresenta un accordo pilota per il recupero delle biodiversità del fiume Sarno al fine di promuovere tale attività in ambito internazionale, in attesa del finanziamento europeo che sarà da supporto alla realizzazione del progetto. L’ Ufficio Comune per la Sostenibilità Ambientale (Ucsa), con sede operativa all’ interno del Comune di Striano, coordina e pianifica le molteplici attività negli ambiti energia, cambiamenti climatici e sostenibilità ambientale, a supporto dei Comuni aderenti.