Angri. Al comune personale ridotto al minimo: a rischio i servizi

Angri. Pianta organica ridotta al minimo e professionalità spesso mortificate. Pensionamenti e trasferimenti in altri enti hanno lasciato scoperto ruoli senza rimpiazzi

Angri comune
Angri comune

Angri. Al comune personale ridotto al minimo: a rischio i servizi.

Pianta organica ridotta al minimo e professionalità spesso mortificate. Accade ad Angri. Pensionamenti e trasferimenti in altri enti hanno lasciato scoperto mansioni e ruoli senza ormai rimpiazzi. Disservizi e tempi di attesa lunghi caratterizzano questa annosa “emergenza di risorse umane”. Si registrano, infatti, tempi lunghissimi per evadere le richieste dei cittadini in merito a certificazioni, documenti e permessi vari.

Disservizi per mancanza di personale.

La mancanza di personale e di servizi si ripercuotono quindi negativamente anche sulla cittadinanza. Ogni settore dell’ente registra penuria di personale con le unità operative complesse in forte affanno. Carenze e ritardi inspiegabili forse dovuti anche alla tardiva approvazione del bilancio di previsione che inficiano fortemente sulla consistenza e la produttività degli uffici comunali costretti a lavorare sotto organico e con decine di richieste che, in alcuni casi, vengono prese in carico a un numero limitato di dipendenti comunali per la loro lavorazione.

Le defezioni.

L’ente attualmente conta anche la defezione di due ingegneri in pianta organica. L’ufficio protocollo è, da mesi, senza un titolare tanto che a sopperire alle mancanze dell’ente è stato impegnato un profilo con laurea che potrebbe essere impegnato in ben altre mansioni. La stessa condizione di emergenza si registra al centralino del Comando di Polizia Locale. Si registrano tempi di attesa lunghi per evadere richieste dei cittadini in merito a certificazioni, documenti permessi. La macchina comunale organizzativa dell’ente anche per quest’anno deve fare i conti con i problemi che si trascinano da oltre un biennio.

Mancata programmazione delle risorse economiche.

Carenze e ritardi a tutt’oggi inspiegabili ma certamente connessi anche alla tardiva approvazione del bilancio di previsione che incidono pesantemente sulla consistenza e la produttività degli uffici comunali costretti a lavorare sotto organico e con decine di richieste che in alcuni casi sono a carico a un numero limitato di dipendenti comunali. Poche sono le risorse umane a supporto dell’ente arrivate in questi mesi. Non bastano i rinforzi arrivati mediante il Piano di Zona e quelli del “concorsone regionale”, la pianta organica si assottiglia in maniera preoccupante. Non ci sarebbero soluzioni immediate.