Scafati. Controlli anti-covid, la Polizia locale chiude due bar

Intensificati, nel fine settimana, i controlli della polizia municipale finalizzati a garantire il rispetto delle norme anti-covid sul territorio. Per due bar è scattato il provvedimento di chiusura. Sanzionati gestori e clienti

Nell’ambito di un potenziamento delle attività di controllo sul territorio disposto nel fine settimana dal comandante della polizia locale Salvatore Dionisio per garantire il rispetto delle norme anti-contagio, sono stati eseguiti due provvedimenti di chiusura a carico di altrettanti bar per inosservanza delle regole, uno nella zona del centro cittadino, l’altro in periferia. Gli agenti della polizia municipale hanno accertato la presenza di alcuni avventori che consumavano bevande all’interno dei locali in questione. In ambedue i casi è scattato il provvedimento di chiusura temporanea. Gestori e clienti sono stati, inoltre, sanzionati con una multa di 400 euro. Uno dei due bar era stato già chiuso dai carabinieri della locale tenenza, per la stessa motivazione, qualche settimana fa.

“Ho chiesto ai nostri agenti – ha dichiarato il Sindaco Cristoforo Salvati – massimo rigore per accertare e far sì che le norme vigenti per contrastare la diffusione del Covid 19 siano rispettate da tutti. Non faremo sconti a nessuno. Il virus è ancora tra noi e continua a far paura. Il numero dei contagi nella nostra città è notevolmente diminuito. Da una prima ricognizione complessiva dei dati forniti dal Dipartimento di prevenzione dell’Asl, risulta che, a fronte degli oltre 1500 casi di contagio registrati dall’inizio di marzo, ovvero dall’inizio della prima fase della pandemia, oggi abbiamo poco più di 200 positivi a Scafati, tenuto conto dell’alto numero dei guariti degli ultimi mesi. Ciò nonostante, non bisogna abbassare la guardia, a tutela della sicurezza e della salute di tutti ”.

Nel corso delle attività di controllo sono stati, inoltre, elevati tre verbali da 400 euro ciascuno nei confronti di altrettanti giovani provenienti da Castellammare di Stabia e fermati intorno alle 20 di domenica in piazza Garibaldi, a bordo della stessa auto e sprovvisti di mascherina. Il conducente, tra l’altro, era privo di patente di guida.

“E’ lodevole – ha aggiunto l’Assessore alla Polizia locale Alfonso Di Massa – il lavoro che il nostro corpo della polizia locale sta svolgendo. Cittadini ed esercenti devono comprendere l’importanza di tale servizio, che va nell’interesse di tutti, e collaborare affinché in questa città le regole siano sempre rispettate. Abbiamo dato indicazioni precise al comandante Dionisio affinché sia data priorità alle attività di prevenzione, ferma restando la necessità di un’azione repressiva contro l’illegalità diffusa”.