Pompei. Espansione insostenibile della pandemia. Il sindaco annuncia misure drastiche

Pompei. Chiusura delle scuole e multe salate agli esercizi pubblici che non osservano le distanze di sicurezza nei locali e ai giovani che troppo spesso si riuniscono in comitive

Coronavirus Pompei
Coronavirus Pompei

Pompei. Espansione insostenibile della pandemia. Il sindaco annuncia misure drastiche.

Chiusura delle scuole e multe salate agli esercizi pubblici che non osservano le distanze di sicurezza nei locali e ai giovani che troppo spesso si riuniscono in comitive per gli aperitivi ed altre forme di assembramenti vietati dalla normativa anticovid anche se a Pompei (come in tutta la Campania). Il sindaco di Pompei Carmine Lo Sapio ha convocato a riguardo a Palazzo de Fusco la Confcommercio e la stampa per annunciare i suoi provvedimenti che si sono resi indispensabili per fronteggiare una situazione epidemiologica insostenibile che ha richiesto un incremento dei tamponi effettuati nel week-end.

Ne sono stati svolti 150 dall’Asl in prevalenza tra ragazzi mentre il sindaco di Pompei Carmine Lo Sapio ha annunciato un decreto di chiusura di tutte le scuole di Pompei a partire da lunedì 1 febbraio e fino a domenica 14 febbraio 202. Difatti un’ordinanza sindacale urgente ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza per le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado anche se permangono in presenza le attività destinate agli allievi con disabilità. “Abbiamo dovuto prendere atto che la situazione è diventata insostenibile. Nelle ultime settimane la direzione Asl Na3 ha raccomandato la chiusura di alcuni plessi scolastici di Pompei. I casi di contagio sono aumentati. E’ stato avviato un tracciamento di 150 tamponi nella maggior parte effettuata tra ragazzi. Si spera che risultino negativi perché altrimenti sarà un disastro. Questa è la sintesi di una conferenza stampa domenicale a Palazzo de Fusco. Lo Sapio ha senza mezzi termini attaccato gli assembramenti davanti a bar e i ristoranti del centro di Pompei “Ho convocato tutte le categorie commerciali interessate. Se non saranno rispettato le regole chiuderò tutti i locali di Pompei”.
Mario Cardone