L’amministrazione De Prisco prende le distanze dall’amministratore della Pagani Servizi

"Chiediamo all’Amministratore Unico della Pagani Servizi di porgere un atto pubblico di scuse rivolto alle istituzioni locali e ai cittadini paganesi, oltre ad invitarlo a verificare se sussistono le condizioni per continuare a svolgere al meglio il suo ruolo"

Francesco Toscano
Francesco Toscano

L’amministrazione De Prisco prende le distanze dall’amministratore della Pagani Servizi.

“In merito alle esternazioni veicolate tramite video di dominio pubblico in questi giorni, in cui si può ascoltare chiaramente la voce dell’Amministratore Unico della Pagani Servizi, dottor Francesco Toscano, che con epiteti offensivi e lesivi della persona, si scaglia contro gli automobilisti in transito lungo le strade paganese e contro cariche istituzionali del Comune di Pagani, ci corre l’obbligo di intervenire nostro malgrado.
Offendere l’Istituzione anzitutto significa offendere l’intera città di Pagani ed usare un linguaggio poco consono alla carica che si riveste è ancora più grave, specialmente quando a farlo è l’amministratore di una società in cui il socio unico è il Comune stesso e quindi i cittadini paganesi”. Così in una nota i consiglieri di maggioranza.

Dissenso e distanze.

“Siamo costretti quindi a far sentire forte e chiaro il nostro dissenso, stigmatizzando e prendendo le distanze dal comportamento assunto dall’Amministratore della Pagani Servizi. Tali atteggiamenti contribuiscono esclusivamente a far allontanare sempre di più i cittadini da chi li amministra, minando la credibilità di tutti coloro che a vario titolo e con le diverse cariche hanno a che fare con la gestione della Pubblica Amministrazione. Quindi poiché il nostro obiettivo è quello di ricreare un connubio di collaborazione costante e di armonia con l’intera collettività paganese, non possiamo permettere a nessuno di offendere deliberatamente i cittadini. Il nostro intervento nasce innanzitutto quali rappresentanti del popolo paganese, democraticamente eletti alla scorsa tornata elettorale. Pertanto chiediamo all’Amministratore Unico della Pagani Servizi di porgere un atto pubblico di scuse rivolto alle istituzioni locali e ai cittadini paganesi, oltre ad invitarlo a verificare se sussistono attualmente ancora le condizioni per continuare a svolgere al meglio il suo ruolo in seno alla Pagani Servizi”, conclude la nota dei gruppi di maggioranza Civicamente, Disegno Pagani, Orizzonte Comune e Pagani Protagonista.