Pompei. La città Metropolitana apre nuovi parchi giochi per i bambini

È stata avviata in questi giorni, a Pompei, la creazione di aree giochi di quartiere dedicate ai bambini. Le prime aeree di intervento riguardano il “Parco del Villaggio e del Bambino” di via Aldo Moro e il “Parco della Mamma e del Bambino” via Sant’Abbondio dove si stanno montando le giostrine. Successivamente saranno montati in quegli spazi dedicati tappeti di gomma. Altre 3 aree riservate ai giochi dei bambini di Pompei sono state individuate dall’amministrazione comunale a Messigno nei pressi dell’oratorio, in via Nolana dove è in corso lo montaggio delle giostrine preesistenti e nel quartiere di Mariconda. L’amministrazione comunale ha rinunciato per il momento al finanziamento regionale finalizzato alla manutenzione e valorizzazione della Fonte Salutare. “Il progetto adottato riguardante il parco giochi sarà il primo passo di una riqualificazione più ampia in programma per l’area verde cittadina” aveva annunciato il 2 gennaio il sindaco Carmine Lo Sapio riguardo il futuro della Fonte Salutare. Ora che i fondi stanziati dalla città metropolitana sono stati destinati a parchi giochi montati presso altri quartieri di Pompei resta da sapere quale progetto è previsto per il restyling della Fonte Salutare. “Il fine è quello di migliorare la fruibilità e l’accessibilità dei parchi gioco in chiave inclusiva, contribuendo al benessere cognitivo, fisico, sociale ed emotivo dei bambini e dei ragazzi, soprattutto di quelli con disabilità motorie, sensoriali, intellettive e di altro genere”. Aveva precisato il Comune di Pompei ora sarebbe il caso di rendere noto il progetto di trasformazione dello spazio di verde urbano destinato a diventare l’unico polmone del centro di Pompei.
Mario Cardone

Agro24Spot