Sarno – Rifiuti pericolosi rinvenuti nell’ex cava. Si indaga

"L' ispezione dell' area ha consentito di accertare la presenza di rifiuti quali fanghi presumibilmente di origine industriale"

Veleni nell’ex cava, scoperta la bomba ecologica di fanghi, vernici inquinanti e materiale dato alle fiamme. Si indaga a Sarno, pronto il report anche per la Procura, dell’area di circa 800 metri quadrati utilizzata per l’attività illecita di smaltimento.

L’operazione, che ha consentito di portare alla luce una vera discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi, è stata portata a segno dalle guardie giurate del nucleo provinciale Accademia Kronos in collaborazione con il personale dell’Ente Parco Regionale del fiume Sarno ed il Consorzio di Bonifica Integrale comprensorio Sarno.

Il blitz è scattato in un’area collinare, a Vallone Monaco, all’interno di una zona dismessa ed abbandonata, un’ex cava, resa inaccessibile da blocchi di cemento, però spostati ed in parte rimossi da ignoti per entrare a scaricare e sversare materiale. L’ispezione dell’ intera zona ha portato al rinvenimento di fanghi industriali ed un quantitativo di materiale liquido generato dalla combustione, riversatosi a valle, verso le aree sottostanti con la vegetazione.

A spiegarlo è stato il personale giunto sul posto. «L’ ispezione dell’ area ha consentito di accertare la presenza di rifiuti quali fanghi presumibilmente di origine industriale, guaine bituminose esauste, barattoli di vernici e pitture, rifiuti plastici e ferrosi di origine edilizia, indumenti e scarti di lavorazione tessile, parti di carrozzeria, rifiuti di officine meccaniche e olii esausti».

La bonifica

Sono stati rivenuti anche residui perchè parte dei rifiuti sono stati dati alle fiamme con la conseguente fuoriuscita da alcuni ammassi di un liquido di colore nero e vischioso che ruscellando sul terreno si è disperso tra la vegetazione a valle. Il personale intervenuto ha predisposto una dettagliata denuncia affinchè si possano attivare per la chiusura della strada, la rimozione dei rifiuti e la bonifica dell’ area.