Pompei. I riscontri di positività giustificano le misure sul distanziamento sociale

La situazione nel Comune di Pompei al 14 febbraio, sulla base degli ultimi tamponi (circa 200) registrano negli ultimi tre giorni a Pompei 71 nuovi positivi che stando agli ospiti presenti nelle autovetture in fila per i tamponi venerdì 12 febbraio dovrebbero riguardare specialmente bambini in età scolare e le loro famiglie. Sono 28 i  guariti mentre altre 20 persone hanno terminato l’isolamento dopo 21 giorni dalla positività. Conclusione i positivi attuali sono passati da 212 a 235 mentre non si conosce il numero degli eventuali ricoverati in terapia intensiva e in terapia sub intensiva che stando alle notizie che circolano negli ambienti medici dovrebbero ridursi a pochi casi non preoccupanti. I dati, comunque severi, danno ragione all’Amministrazione comunale che ha protratto la chiusura delle scuole per una settimana e vietati gli assembramenti nelle maggiori piazze di Pompei nei giorni di San Valentino e Carnevale. Il dato della mortalità, rimasto fermo a 28, è l’unico che lascia speranza relativamente alla prospettiva di nuove vittime della pandemia.

Mario Cardone