Pompei. Presso una tensostruttura di Piazza Falcone e Borsellino punto vaccinale anti Covid

Una riunione presieduta dal direttore del distretto 58 dell’Azienda Sanitaria Napoli 3, Salvatore Langella, a cui hanno partecipato alcuni medici ed esponenti dell’amministrazione comunale, tra i quali l’assessore alla sanità, dottoressa Andreina Esposito, hanno deciso che la sede del punto vaccinale di Pompei sarà fissato presso una tensostruttura installata alle spalle della piazza Falcone e Borsellino. Evidentemente il sindaco Lo Sapio dopo le proteste delle famiglie del liceo Pascal di Pompei è stato costretto a fare dietrofront rispetto alla decisione iniziale di adibirne la palestra a tale funzione). E’ un punto di partenza preliminare che dovrebbe anticipare l’arrivo dei primi vaccini a Pompei di cui al momento non si sa ancora niente in forma ufficiale. A somministrarli saranno i medici di medicina generale che hanno firmato un’apposita convenzione con l’Azienda sanitaria Napoli 3. I tre punti vaccinali del distretto 58 sono previsti a Pompei, Santa Maria la Carità e Gragnano. Ora resta da censire l’elenco degli ultra ottantenni a cui dovrebbero essere somministrati i primi vaccini ma l’organizzazione di detto servizio sanitario, a parte la sede, è ancora tutto da definire.
Mario Cardone