Contagi in aumento nell’Agro. Strianese: “Variante aggressiva, serve rigore”

"Chiedo a tutti di rispettare le regole con estrema attenzione, di non assembrarsi, di evitare gli spostamenti"

Michele Strianese
Michele Strianese

Salgono i dati dei contagi nell’Agro Sarnese Nocerino; una impennata che fa preoccupare insieme anche alla situazione degli ospedali ormai fortemente pressati dalla necessità di ricoveri per i casi più critici.

Il sospetto delle varianti che potrebbero essere più contagiose, ha fatto alzare ancora di più il livello di attenzione, lasciando immaginare ulteriori ordinanze restrittive dei sindaci dell’Agro.

A lanciare un appello a tutti i cittadini è il preside della Provincia di Salerno, Michele Strianese.

“Sto seguendo la situazione di alcuni cittadini ospedalizzati per il Covid 19.  – ha spiegato – Tra l’altro, interloquendo con i sanitari di molti ospedali campani, emerge un dato allarmante che è ancora in fase di approfondimento. Ovvero, che nell’ Agro Nocerino Sarnese e nelle aree limitrofe si sia diffusa una variante del Covid più aggressiva che provoca sintomi e aumenta il numero di ospedalizzati.

Questo non deve farci allarmare, ma deve spronarci tutti alla responsabilità e al rigore. Chiedo a tutti di rispettare le regole con estrema attenzione, di non assembrarsi, di evitare gli spostamenti e di fare solo ciò che è strettamente necessario. Siamo in una fase delicatissima della terza ondata e bisogna avere prudenza, fare attenzione, rispettare la salute nostra e degli altri. Serve grande collaborazione da parte di tutti, senza superficialità e senza scuse”