Pompei. Il parco archeologico accende le luci sulle malattie rare

Il linea con quella che sarà la nuova strategia di gestione del neo direttore genera Gabriel Zuchtriegel il Parco Archeologico di Pompei diventerà, in occasione della giornata mondiale sulle Malattie Rare del 28 febbraio, testimonial nel sostegno dell’iniziativa ”Accendiamo le luci sulle malattie rare”, con l’illuminazione della facciata dell’Antiquarium di Pompei, recentemente ristrutturato, con colori bellissimi. La Giornata annuale sulle Malattie Rare chiude la settimana dedicata alla sensibilizzazione e alla conoscenza di quelle malattie poco conosciute ma complesse e al sostegno dei pazienti affetti e delle loro famiglie. Le foto dell’illuminazione, saranno diffuse sul sito ufficiale e sui canali social del Parco, della Federazione ”Uniamo” e dell’Associazione cblC Onlus . #RareDiseaseDay #UNIAMOleforze Grazie alla collaborazione delle Associazioni, molti monumenti in diverse regioni di Italia si illumineranno con i colori della Giornata delle Malattie Rare. L’iniziativa è promossa da Uniamo, la Federazione delle Associazioni di Persone con Malattie Rare d’Italia che hanno la missione di migliorare la qualità di vita delle persone affette e delle loro famiglie conduce attività di patrocinio dei diritti negli ambiti di ricerca, bioetica, politiche sanitarie e socio-assistenziali. Questa attività è svolta anche a livello europeo in qualità di Alleanza Nazionale di Eurordis-Rare Disease Europe.
Mario Cardone