Scafati. COVID. Ecco come la città si è isolata dal territorio

Scafati. Il primo cittadino non snocciola il dato complessivo sui positivi attuali, che dovrebbe essere intorno agli 800 casi

Scafati coronavirus zona rossa

Scafati. COVID. Ecco come la città si è isolata dal territorio

E’ un lockdown morbido quello disposto, a partire da oggi e fino all’8 marzo, dal sindaco Cristoforo Salvati. Contagi fuori controllo e diffusi focolai hanno portato la città di Scafati tra le prime per incremento percentuale della Regione Campania. A contribuire non solo il diffondersi della variante inglese del Covid-19, ma soprattutto la sua alta contagiosità e la certezza che può trasmettersi anche a coloro che hanno già contratto il virus. E’ quanto capitato ad un dipendente di una nota attività commerciale del centro città, chiusa per la presenza di un focolaio qualche giorno fa dall’Asl. L’uomo, già positivo al Covid lo scorso dicembre, aveva superato la malattia e tornato al lavoro a metà gennaio. Pochi giorni fa il tampone positivo assieme a tutti i colleghi compresi i titolari. Focolaio anche presso un ufficio postale, dove a risultare positiva è stata la direttrice e diversi impiegati. L’ufficio pure è stato chiuso per la dovuta sanificazione.

Il comune chiuso per COVID

Chiuso anche Palazzo Mayer. Ieri mattina la notizia della positività di un dipendente comunale in servizio presso l’ufficio segreteria e la stanza del sindaco Cristoforo Salvati al secondo piano. L’Asl ha disposto il tampone per i collaboratori più stretti, che in via precauzionale lavoreranno in smart working da casa. Una circostanza che ha convinto il sindaco, già preoccupato per i dati arrivati dall’unità di crisi regionale, a emanare un’ordinanza decisamente restrittiva, con lo scopo di riuscire a contenere il dilagare dell’epidemia.

Le parole del sindaco Salvati

“Oggi ci sono 71 nuovi casi di contagio a Scafati, secondo quanto appena comunicato dall’unita di crisi regionale. Le misure che abbiamo deciso di adottare, come Amministrazione, sono motivate da questo esponenziale incremento del numero di positivi che purtroppo continua ad aumentare progressivamente – spiega Salvati, che addebita le responsabilità alla diffusione della variante inglese – Si tratta di una variante molto contagiosa che sta facendo andare in affanno il sistema sanitario locale e che, negli ultimi giorni, ha determinato un aumento esponenziale delle persone contagiate da Covid 19”.

Scafati ed il triste primato dei nuovi positivi, circa 800 casi

Scafati ha una percentuale di nuovi positivi pari al doppio della media regionale. “Dal 15 al 21 febbraio, abbiamo registrato il 16,20% contro l’8,80% regionale. Solo per le attività di asporto e delivery lasceremo invariate le norme introdotte dall’ultimo Dpcm”. Chiuse scuole, uffici pubblici, cimitero, mercato, divieto di sostare in luoghi pubblici e chiusura delle attività commerciali entro le 19. Il primo cittadino non snocciola il dato complessivo sui positivi attuali, che dovrebbe essere intorno agli 800 casi.
Adriano Falanga