Nocera Inferiore. Alloggi popolari: domanda per la sanatoria

Nocera Inferiore. Alloggi popolari Vescovado: la sanatoria. 70 sono le domande presentate al Comune per chiedere la regolarizzazione

Nocera Inferiore Vescovado Alloggi popolari
Nocera Inferiore Vescovado Alloggi popolari

Nocera Inferiore. Alloggi popolari: domanda per la sanatoria

Alloggi popolari Vescovado: la sanatoria. 70 sono le domande presentate al Comune di Nocera Inferiore per chiedere la regolarizzazione della propria posizione in merito all’occupazione degli alloggi di proprietà comunale di Monte Vescovado e Via Astuti. Si tratta per lo più di famiglie residenti a nel quartiere Vescovado, dove sono gran parte degli alloggi pubblici. Anche chi occupa abusivamente gli alloggi avrà tempo fino al 31 marzo per chiedere di accedere alla sanatoria.

Il sollecito dell’amministrazione comunale

L’amministrazione comunale sta fortemente sollecitando i beneficiari affinché non si perda questa occasione. La mancata presentazione dell’istanza rischia di lasciare fuori dalle graduatorie per l’assegnazione di eventuali nuovi alloggi i potenziali beneficiari. L’amministrazione sta anche procedendo sul fronte della realizzazione delle nuove abitazioni dell’area nocerina caratterizzata dalla presenza dei prefabbricati pesanti.

Il bando

Il bando è quindi rivolto agli occupanti dei 315 alloggi di edilizia popolare del Rione Vescovado e dei 24 alloggi di via Astuti. Dal censimento effettuato degli anni scorsi tra le famiglie residenti, scrive “La Città”, è stata stilata una graduatoria suddivisa in assegnatari, subentranti e occupanti senza titolo. Queste ultime ammontano a 75, di cui 30 sono incarico ai servizi sociali comunali. Famiglie che versano in condizioni critiche dal punto di vista economico e sociale. Il bando per la sanatoria resta aperto a tutti cittadini in possesso dei requisiti, compresi quelli che hanno già inviato le istanze negli anni scorsi.

A chi rivolgersi

Per le istanze il lunedì mattina e giovedì pomeriggio resta aperto uno sportello informativo della società incaricata a seguire le procedure per la regolarizzazione. A breve è atteso un ulteriore avviso che riguarda le attività di sopralluogo che il personale del Comune effettuerà in ciascuna abitazione a partire, presumibilmente, da lunedì prossimo.