Pagani. Strade dissestate: scontro Fiore – De Prisco

Pagani. Botta e risposta tra il sindaco Lello De Prisco e Giusy Fiore del PD. La questione: restyling di via De Gasperi, via Nazionale e via Mangioni

Giusy Fiore
Giusy Fiore

Pagani. Strade dissestate: scontro Fiore – De Prisco

Botta e risposta tra il sindaco Lello De Prisco e Giusy Fiore del Partito Democratico. Pomo della discordia il restyling di via De Gasperi, via Nazionale e via Mangioni. L’ex consigliera comunale Dem Fiore, con una nota pungola la maggioranza su sul progetto presentato ai tempi della maggioranza dell’esponente socialista Bottone, il restyling dell’area comprendente la via Nazionale.

La nota della Dem Giusy Fiore

“Era stato comunicato che la gara per l’affidamento dei lavori era terminata e che questi sarebbero cominciati al massimo entro gennaio ma purtroppo siamo a fine febbraio e ancora non si intravede questo inizio – scrive nella nota la Dem Fiore puntando il dito contro l’attuale maggioranza – L’inerzia di questa amministrazione appare sconcertante soprattutto se consideriamo che c’è un finanziamento di 4 milioni di euro stanziato dalla regione e già a disposizione del Comune di Pagani dal 2019. Ci aspettiamo risposte celeri e precise su problematiche concrete come questa, per permettere finalmente il rifacimento di un’arteria viaria attraversata ogni giorno non solo dai cittadini paganesi, ma dai cittadini dell’intero comprensorio dell’Agro, nonché fondamentale per il tessuto economico della zona”. Immediata la replica del primo cittadino De Prisco a Fiore.

La replica del sindaco De Prisco

“Voglio rassicurare Giusy Fiore che sono in partenza i lavori di riqualificazione di via De Gasperi. Proprio nel momento in cui ci arrivano questi richiami, la nostra amministrazione firma il contratto di 2,5 milioni di euro per l’avvio dei lavori di rifacimento di via De Gasperi, via Nazionale, via Mangioni, via Sant’Anna e via Tommaso Maria Fusco – dice il sindaco De Prisco – Entro la prima metà di marzo è previsto l’inizio dei lavori di riqualificazione del tratto stradale che da anni si trova in un forte stato di dissesto. È certo che siamo fortunati e non bravi. Si sa che la fortuna aiuta gli audaci”.