Scafati. COVID agli sportelli postali, la nota dei sindacati

Un appello che sarebbe caduto nel silenzio del sindaco Salvati, dopo che sono stati accertati due casi di positività tra gli addetti in servizio nell’ufficio postale

Scafati contagi alle poste
Scafati contagi alle poste

Scafati. COVID agli sportelli postali, la nota del sindacato

Il segretario provinciale e vice segretario regionale Failp – Cisal Francesco Grillo scrive per la seconda volta al sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati, chiedendo maggiore prevenzione nei confronti dei dipendenti degli uffici postali e dei postini della città. Un appello, scrive il quotidiano “La Città”, caduto nel silenzio del sindaco Salvati, dopo che sono stati accertati due casi di positività tra gli addetti in servizio nell’ufficio postale della città. “Lo scorso 10 febbraio abbiamo appreso che due dipendenti postali sono positivi al COVID-19” chiosa Grillo.

Le note ignorate dal sindaco Salvati

“Ho inviato una prima PEC al sindaco chiedendo di effettuare un controllo a tappeto nell’ufficio dove si sono presentati i casi. Ho chiesto che anche il personale addetto alle pulizie dei locali facesse il tampone per evitare un dilungarsi del virus”, racconta il rappresentante sindacale che, però afferma dalle colonne del giornale, di non avere non avere “ricevuto alcuna risposta dall’amministrazione comunale. “Sono passati giorni e non ho ricevuto alcuna risposta come se il problema fosse di seconda importanza. In concomitanza all’ordinanza che reso “zona rossa” tutto il territorio comunale, ho inoltrato nuovamente una PEC all’ufficio protocollo. Ho sottolineato che diventa necessario impellente preoccuparsi dei lavoratori che, necessariamente, incontrano e hanno contatto con decine e decine di persone. Ho chiesto uno screening precauzionale preventivo dei dipendenti di tutti e tre gli uffici postali presenti in città, del centro di distribuzione recapito e dunque dei portalettere” continua la nota del sindacalista Grillo.

Allerta contagi anche a Sarno

“In altri comuni come Maiori e Cava dei Tirreni i sindaci, su nostra richiesta, hanno provveduto a effettuare i dovuti controlli” sottolinea ancora Grillo al quotidiano. Allerta per contagi anche a Sarno dove ieri è scattata la chiusura dell’ufficio postale della centrale Piazza Marconi, dopo il riscontro di positività da parte di un dipendente. La struttura sarà oggetto di sanificazione mentre verranno sottoposti a tampone tutti i contatti diretti dell’addetto risultato positivo al COVID-19.