Scafati Sviluppo, l’opposizione incalza

Insieme per Scafati: "Ad oggi, non solo il Sindaco non ha riferito alcunché, ma addirittura temiamo che abbia fatto poco o nulla di quanto richiesto dal Consiglio"

Michele Russo
Michele Russo

Scafati Sviluppo, l’opposizione incalza

“Come consiglieri comunali di opposizione della coalizione Insieme per Scafati Russo, Grimaldi, Ambrunzo e Carotenuto, con i colleghi Formisano e Sarconio, siamo stati costretti a chiedere la convocazione del Consiglio Comunale vista la totale inerzia ed inadempienza del Sindaco rispetto alla Delibera n. 122 del 30.11.2020, in base alla quale egli si sarebbe dovuto attivare sulla vicenda Scafati Sviluppo e poi riferire in Consiglio entro il termine di 90 giorni, termine scaduto senza alcun esito il 28 Febbraio”. Così in una nota i consiglieri di opposizione.

Insieme per Scafati
Insieme per Scafati

Sindaco latitante

“Ad oggi, poi, non solo il Sindaco non ha riferito alcunché, ma addirittura temiamo che abbia fatto poco o nulla di quanto richiesto dal Consiglio. Ricordiamo che la vicenda nasce a seguito della scoperta, da parte dell’opposizione, che un presunto vincolo a parcheggio risultasse urbanisticamente inesistente e quindi non giustificata la ridotta valutazione di 20,00 euro al mq di alcune aree della Scafati Sviluppo s.p.a., acquistate da privati in sede di fallimento – prosegue il comunicato -. Per tale motivo chiedemmo con una mozione approvata dal Consiglio che l’Amministrazione Comunale desse mandato a un legale per individuare le azioni da intraprendere con la massima sollecitudine a salvaguardia degli interessi pubblici e patrimoniali del Comune. Con la stessa mozione chiedevamo, inoltre, di verificare che il legale rappresentante di Scafati Sviluppo avesse puntualmente espletato i suoi compiti, tra cui anche quelli relativi alla tutela del patrimonio societario. Chiedevamo, inoltre, di valutare la regolarità urbanistica della vendita di lotti di terreno”.