Area Nord Salerno. I sindaci trovano un’intesa comune

Corbara. Si sta formalizzando la conferenza permanente dei sindaci dell’area Nord della provincia di Salerno

Conferenza Sindaci Area Nord Salerno a Corbara
Conferenza Sindaci Area Nord Salerno a Corbara

Corbara. Area Nord Salerno. I sindaci trovano un’intesa comune

Si sta formalizzando la conferenza permanente dei sindaci dell’area Nord della provincia di Salerno. Un primo necessario impulso, a questa nuova iniziativa, è stato dato in precedenza anche dalla nota congiunta indirizzata al Prefetto di Salerno dove veniva richiesta un’azione comune circa la chiusura delle scuole in emergenza COVID-19 (Leggi l’articolo qui).

Il documento formale per la costituzione.

La conferenza permanete dei sindaci dell’area Nord dovrebbe essere formalizzata con documento condiviso dai primi cittadini del comprensorio in vista di un accordo di programma che consentirà di lavorare a progetti di sviluppo e programmazione su diverse tematiche ambientali, mobilità, infrastrutture e servizi. È quanto stabilito nel “Palazzo di Vetro” a Corbara durante l’incontro di gran parte dei sindaci dell’Agro Nocerino Sarnese e Valle metelliana.

Un ampio fronte comune. La geografia del bacino.

Faranno quindi fronte comune i sindaci di Sarno, Nocera Inferiore, Angri, Siano, Bracigliano, San Marzano sul Sarno, Corbara, Sant’Egidio del Monte Albino, Castel San Giorgio, Pagani Cava De Tirreni, Scafati e Nocera Superiore, San Valentino Torio e Roccapiemonte. Un bacino geografico che raggiunge i circa 347 mila abitanti e che si estende su questa parte di provincia salernitana per circa 230 chilometri quadrati, caratterizzati anche da un una continuità urbanistica tra i paesi collegati strettamente e delimitati solo da linee sottili quali strade ed edifici. Un vero “patto” per il comprensorio. “La riunione tenuta Corbara – dice il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato al quotidiano “Il Mattino” – ci consente di essere ottimisti per il futuro, finalmente si va uniti, per le nostre comunità per decidere insieme”.
RePol

Leggi anche