COVID: Agro nocerino sarnese stretto nella morsa

COVID, aumenta la curva dei contagi. Un’ondata di nuovi positivi senza precedenti per l’agro nocerino sarnese, stretto nella morsa anche dalle varianti

Coronavirus zona rossa Agro Nocerino
Coronavirus zona rossa Agro Nocerino

COVID: Agro nocerino sarnese stretto nella morsa

Un’ondata di contagi senza precedenti per l’agro nocerino sarnese, stretto nella morsa dalle varianti del COVID ma anche dall’incidenza di chi si riversa ancora per le strade cittadine senza comprovata necessità di mobilità.

Situazione fuori controllo nella città di Scafati.

Situazione che resta fuori controllo a Scafati dove il numero dei contagi registra ben 93 nuovi casi in 24 ore, nonostante le restrizioni, di zona rossa, anticipate da qualche settimana dal sindaco Salvati. Sono 43 i nuovi positivi ad Angri, due unità in meno a Pagani, ne sono 41, mentre a Sarno sono 19 i nuovi casi. Altri 27 casi si registrano nella città capoluogo dell’agro: Nocera Inferiore mentre sono 14 a Nocera Superiore, 15 a San Marzano sul Sarno, 6 a San Valentino Torio, 9 Sant’Egidio del Monte Albino e 4 a Corbara.

L’ospedale COVID di Scafati ancora in affanno.

Dal punto di vista sanitario molto in affanno il Covid Hospital di Scafati, riferimento per l’agro per i ricoveri, dove si registrano ancora intasamenti di ambulanze all’ingresso del pronto soccorso in ogni ora del giorno.

La richiesta dei sindaci: “maggiori controlli sul territorio”.

Servono maggiori controlli, soprattutto con l’entrata in vigore della zona rossa, cosa già auspicata dai sindaci del comprensorio, in una lettera inviata al Prefetto di Salerno dove è auspicata la sinergia di tutte le forze dell’ordine per il controllo e il presidio del territorio in questa delicata fase di emergenza sanitaria.
ReCro
Leggi anche L’artista ai tempi della pandemia. Severino incontra Antonio Milo