Angri. Truffa dello specchietto, fenomeno in aumento

Angri. La denuncia: molti cittadini segnalano la presenza di alcuni soggetti sospetti con auto di grossa cilindrata pronti alla truffa dello specchietto

Specchietto truffa
Specchietto truffa

Angri. Truffa dello specchietto, fenomeno in aumento.

Truffa dello specchietto. Da qualche mese molti cittadini stanno denunciando, soprattutto a mezzo social, la presenza di alcuni soggetti sospetti con auto di grossa cilindrata pronti a fare scattare la truffa dello specchietto ai danni d’ignari automobilisti. La gran parte delle tentate truffe non va a buon fine, ma il fenomeno sembra dilagare soprattutto nelle principali strade del centro cittadino.

Anche l’ex consigliere comunale Lato vittima della tentata truffa.

Ultimo a essere finito, per puro caso, nelle mire dei malintenzionati, è stato l’ex consigliere comunale Eugenio Lato vittima del tentato raggiro. Lato ha denunciato il fatto a mezzo social: “Hanno provato a farmi la cosiddetta “truffa dello specchietto”, in via Papa Giovanni XXIII, li ho invitati a farsi firmare il CID e a seguirmi in caserma per prenderne copia, ma si sono dileguati senza mai raggiungermi al comando. Purtroppo non sono riuscito a prendere la targa, ma se vedete una Mercedes nera con alla guida un ragazzo col cappellino bianco e una tuta rossa e a fianco uno con una maglia nera con scritta “Guru”, chiamate subito chi di dovere”. Un fenomeno sempre più frequente in città.
Aldo Severino

Leggi anche Angri. Truffe: entra ancora in azione la banda dello specchietto