Scafati. Covid-19, tamponi gratuiti nella palestra della scuola “S. Falco”

Martedì 16 marzo, dalle ore 8,30 alle ore 13,00, previa prenotazione, i cittadini scafatesi potranno sottoporsi a tampone gratuito, con un limite massimo di 500 persone.

Scafati. Covid-19, tamponi gratuiti nella palestra della scuola “S. Falco”.

In collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico e l’Unita di Crisi della Regione Campania il Comune di Scafati avvierà un’attività di screening gratuita rivolta alla popolazione, con un limite massimo di 500 unità. I tamponi saranno effettuati martedì 16 marzo, dalle ore 8,30 alle ore 13,00, presso la palestra dell’istituto comprensivo “Samuele Falco”, frazione San Pietro, con ingresso dal cancello posto su via Abate Cuomo. La campagna di screening è aperta a tutti, previa prenotazione. Sarà, in ogni caso, data precedenza ai soggetti ritenuti più esposti al rischio di contagio, a partire da coloro che, per motivi lavorativi, hanno maggiori contatti con la popolazione (personale di farmacie, bar, supermercati, panifici, benzinai ecc…).


Come prenotarsi?

Tutti coloro che vorranno sottoporsi al test dovranno necessariamente prenotarsi entro le ore 12,00 di lunedì 15 marzo secondo le seguenti modalità:
• telefonando al numero verde 800253283 della Protezione civile comunale dalle ore 10,30 alle ore 12,00 e dalle ore 16,30 alle ore 19,00;
• a mezzo mail comunicazione@comune.scafati.sa.it;
All’atto della prenotazione il richiedente dovrà fornire le proprie generalità ed il proprio recapito telefonico, nonché l’appartenenza alla categoria di rischio.

“Ringrazio – ha dichiarato il Sindaco Cristoforo Salvati – l’istituto Zooprofilattico per la disponibilità. Ritengo sia importante, in questa particolare fase della pandemia, utilizzare ogni mezzo disponibile per monitorare il grado di diffusione del virus tra la popolazione. Lo screening è uno strumento fondamentale perché ci consente di individuare i cosiddetti positivi asintomatici che, pur non manifestando i sintomi della malattia ed essendo inconsapevoli di averla contratta, sono fonte di contagio per gli altri. È quindi necessario identificare queste persone per isolare eventuali focolai di infezione ed evitare l’ulteriore trasmissione del virus”.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet del Comune di Scafati (www.comune.scafati.sa.it)