Cilento. Muore vigile di 62 anni vaccinato poche ore prima

L'agente dei caschi bianchi i era sottoposto al vaccino Pfizer nel tardo pomeriggio, presso l’ospedale dell’Immacolata

Si era vaccinato poche ore prima

Vigile urbano stroncato da un infarto poche ore dopo la somministrazione della prima dose del vaccino contro il Covid-19. E’ accaduto – come riporta il sito Repubblica Napoli –  ieri sera a Vibonati, in provincia di Salerno. La vittima è Michele Quintiero, un agente della polizia municipale di 62 anni. Si era sottoposto al vaccino Pfizer nel tardo pomeriggio, presso l’ospedale dell’Immacolata di Sapri.

I sanitari del 118 sono arrivati tempestivamente, hanno tentato di rianimarlo ma non c’è stato nulla da fare. Sul posto anche i carabinieri che, su disposizione dell’autorità giudiziaria del tribunale di Lagonegro, hanno disposto il sequestro della salma.

Non è possibile, in questa fase, stabilire un collegamento fra la tragedia e una possibile reazione al vaccino. Nelle prossime ore la salma sarà sottoposta ad esame autoptico.

“Non è dimostrabile una relazione causale con la somministrazione del vaccino”

“Siamo molto dispiaciuti per quanto accaduto – ha dichiarato il direttore sanitario dell’ospedale di Sapri e di Sarno, Rocco Calabrese – Ma non è dimostrabile una relazione causale con la somministrazione del vaccino.

 

Leggi anche Aifa vieta l’utilizzo AstraZeneca in Italia