Angri. Dove sono finite le uova pasquali di Cosimo Ferraioli?

Angri. La pelosa e caritatevole attenzione del sindaco Cosimo Ferraioli dalla pasqua duemila venti a quella imminente ha smarrito ogni connotazione simbolica

Cosimo Ferraioli uovo di pasqua
Cosimo Ferraioli uovo di pasqua

Angri. Dove sono finite le uova pasquali di Cosimo Ferraioli?

Sono scomparse anche le uova pasquali. La pelosa e caritatevole attenzione del sindaco Cosimo Ferraioli dalla pasqua duemila venti a quella imminente ha smarrito ogni connotazione simbolica di vicinanza alla sua cittadinanza e soprattutto ai più piccoli. Un anno fa era corsa alla distribuzione, per ordinanza, delle uova pasquali con foto e selfie senza sosta, chissà forse con qualche recondita finalità pre – elettorale. Tornando all’attualità dei giorni nostri quell’azione, seppure simbolica ma salvifica e panacea di una drammatica situazione, non si ha più nessuna traccia.

La povera Maria lasciata sola.

Il supporto alla cittadinanza resta un’azione estemporanea lasciata nelle mani della sfortunata assessore Maria D’Aniello che si è dovuto inventare, in questi anni di orribile gestione amministrativa, un assessorato di tipo artigianale, proprio come certe uova pasquali, non potendo beneficiare di tutti gli strumenti in dotazione ai piani di zona e alle società consortili che tali lo sono, altrove.

Incapacità di programmare.

La mancanza dell’uovo di Pasqua, l’aspettativa della sorpresa in esso contenuto, rappresenta un po’ la metafora di questa amministrazione ormai “diversamente abile” e incapace di tessere un progetto serio finalizzato alla mitigazione anche del disagio sociale in città. Il sindaco Ferraioli, preso dai retweet sul “social dell’uccellino”, non ha ancora spiegato chiaramente nei dettagli il programma dei prossimi quattro anni della sua malaugurata gestione amministrativa lasciando alla sua maggioranza “creativa e scolastica” l’autogestione intuitiva di ogni singolo settore dell’ente, senza tante preoccupazioni. Un dato però è certo: Cosimo Ferraioli, al netto della pandemia, camperà cento anni.

Luciano Verdoliva

leggi anche Angri. COVID. Il sindaco Ferraioli diserta l’incontro con i commercianti