Scafati. Stretta sui controlli per il conferimento dei rifiuti

Grazie alla videosorveglianza, gli agenti della Polizia locale hanno identificato dieci cittadini sorpresi ad abbandonare rifiuti

Scafati. Stretta sui controlli per il conferimento dei rifiuti.

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio finalizzate a garantire il rispetto delle regole che disciplinano le modalità per il corretto conferimento dei rifiuti, gli agenti della Polizia locale, coordinati dal comandante Salvatore Dionisio, hanno identificato e sanzionato nei giorni scorsi una decina di cittadini scafatesi sorpresi, in momenti e luoghi differenti, a sversare illecitamente rifiuti di diverse tipologie. I trasgressori sono stati identificati grazie alle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale che ha ripreso i furbetti del “sacchetto selvaggio” in azione.

“E’ davvero sconcertante – ha dichiarato il Sindaco Cristoforo Salvati – vedere le immagini di cittadini che, senza il minimo ritegno, abbandonano in strada rifiuti di ogni genere, senza rispettare né gli orari né le modalità stabilite per il corretto conferimento. Tra le persone identificate c’è anche chi scarica da un autocarro vecchia mobilia, depositandola all’esterno della piattaforma ecologica dell’Acse. Sono comportamenti inqualificabili, che non possiamo assolutamente tollerare. Il degrado ambientale che ne scaturisce, oltre a provocare problemi di natura ambientale e igienico-sanitaria, comporta anche un danno economico per la comunità, vanificando tutti gli sforzi che, come Amministrazione, stiamo mettendo in campo per garantire strade pulite. Ho chiesto al comandante Dionisio e ai suoi agenti di essere inflessibili nei confronti di chi non rispetterà le regole per il corretto conferimento dei rifiuti e di adottare ogni provvedimento necessario per reprimere questo disgustoso fenomeno che vanifica gli sforzi eccezionali di molti cittadini virtuosi. Videosorveglianza, investigazione approfondita e segnalazioni cittadine ci permetteranno di intervenire per punire i trasgressori”.

Foto fornite dall’ufficio stampa del Comune di Scafati