Angri. Il caso: su Ferraioli incombe la Corte dei Conti

Angri. La Corte dei Conti avrebbe sollecitato una relazione circa movimenti finanziari relativi alla prima gestione amministrativa di Ferraioli

Cosimo Ferraioli Corte dei Conti
Cosimo Ferraioli Corte dei Conti

Angri. Su Ferraioli incombe la Corte dei Conti.

Altra tegola su Cosimo Ferraioli e la sua amministrazione. Al sindaco i “conti non tornano”, infatti pare certo la Corte dei Conti avrebbe sollecitato una relazione circa movimenti finanziari relativi alla prima gestione amministrativa di Ferraioli. Una relazione che, quanto si apprende, sarebbe stata richiesta più volte ma mai redatta. Ora la Corte dei Conti avrebbe posto un ultimatum categorico, una dead – line segnando sul calendario il giorno 29 aprile 2021 come ultima possibilità per l’ente di consegnare la dettaglia relazione circa flussi riguardanti lo stato patrimoniale, canoni di locazione e altri movimenti in bilancio.

Gravi responsabilità a carico degli amministratori.

La mancata consegna della relazione nei tempi prestabiliti potrebbe fare scattare responsabilità di carattere amministrativo e penali all’indirizzo degli amministratori angresi già alle prese con il complicato nodo dell’approvazione del bilancio di previsione triennale.

Una crisi politica tenuta nascosta. Il ruolo di “Grande Angri”.

Eventuali omissioni circa la relazione potrebbe accelerare anche una crisi politica da tempo in atto ma tenuta chiusa a chiave con un imbarazzante “silenzio stampa” del primo cittadino Cosimo Ferraioli che, in meno di sei mesi sembra già alle corde con la sua litigiosa maggioranza. Un rapporto travagliato vissuto soprattutto con il gruppo “Grande Angri” che più volte, consapevolmente, ha ribadito in varie sedi, la necessità d’immaginare anche un deciso processo di avvicendamento per il dirigente del settore economico e finanziario dell’ente. Ferraioli non avrebbe tenuto conto della richiesta “politica” confermando alla guida del settore economico e finanziario Angela Pauciulo. Il quadro sembra chiaro: l’amministrazione è alle corde e i pettini stanno venendo al nodo.

Luciano Verdoliva

Guarda anche VIDEO – Angri. Viabilità e strade allagate. D’Auria: “Il sindaco di attivi”