Differenziata, Scafati Arancione: “I dati vanno aggiornati”

Scafati comune
Scafati comune

Aggiornare i dati della raccolta differenziata a Scafati. A chiederlo, in una nota inviata alla società partecipata Acse, è il gruppo di “Scafati Arancione”.

“Il 7 Gennaio 2020, con una nota a firma dell’amministratore unico, Daniele Meriani, avente come oggetto “Dati sulla raccolta differenziata per l’anno 2019”, venivano diffuse le percentuali, con particolare riferimento al volume di raccolta differenziata che, nel predetto anno, toccava il 62% circa. Successivamente alla diffusione della nota, l’Acse non ha provveduto a comunicare i dati relativi alla raccolta differenziata per il 2020 e, intanto, sul territorio comunale continuano a sussistere criticità in ordine alla raccolta dei rifiuti ed in particolare di quelli speciali”, hanno spiegato i componenti del gruppo.

Da qui, la richiesta alla società partecipata del Comune di voler aggiornare i dati relativi alla raccolta differenziata. “Bisogna rendere nota la percentuale raggiunta durante il 2020, nonché il costo sopportato durante il predetto periodo per lo smaltimento dei rifiuti speciali, compresi quelli riconducibili allo smaltimento dei rifiuti relativi ai cittadini risultati positivi al Covid-19, per i quali, com’è noto, è stata prevista una deroga al rispetto della raccolta differenziata”, hanno concluso gli esponenti di “Scafati Arancione”.