Napoli. Simula allarmi bomba per sfuggire ai creditori

Napoli. Simula allarmi bomba per sfuggire ai creditori

Napoli. Simula allarmi bomba per sfuggire ai creditori

Indebitato, simula degli allarmi bomba per allontanare i creditori. Un 45enne di Varcaturo, località nel comune di Giugliano in Campania (Napoli) è stato denunciato a piede libero dai Carabinieri, nell’ ambito di indagini della Procura di Napoli Nord, per interruzione di pubblico servizio e procurato allarme.
L’uomo, il 3 e il 9 aprile scorsi, ha chiamato in forma anonima i numeri attestati all’ Ufficio postale di via Domitiana e alle 2 filiali bancarie di via Lago Patria e della poco distante base Nato, segnalando degli allarmi bomba che si sono rivelati falsi dopo una verifica fatta dal nucleo Carabinieri cinofili e dagli artificieri.Lo stesso episodio è avvenuto ieri mattina.
L’uomo ha effettuato un’ altra telefonata all’ Ufficio postale di Lago Patria. Sono immediatamente scattatigli accertamenti dei Carabinieri che lo hanno identificato. I militari hanno perquisito la sua abitazione, trovando e sequestrando il cellulare dal quale erano partite tutte le chiamate. L’ uomo ha spontaneamente dichiarato di avere molti debiti e di aver simulato i falsi allarmi bomba per dimostrare ai suoi creditori di essere impossibilitato ad effettuare prelievi di denaro.
Agro24Spot