VIDEO – Nocera Inferiore . Don Enrico Smaldone e Russo verso la beatificazione

Presentato in Curia dal vescovo di Nocera Inferiore-Sarno, Giuseppe Giudice, l’iter per l’avvio di beatificazione e canonizzazione di don Enrico Smaldone e Alfonso Russo

Presentato in Curia dal vescovo di Nocera Inferiore-Sarno, Giuseppe Giudice, l’iter per l’avvio di beatificazione e canonizzazione di don Enrico Smaldone e Alfonso Russo, due figure di santità che lo stesso Presule ha definito “un sacerdote e un laico segni della Chiesa bella del Concilio”.

Gli editti.

Precedentemente Giudice aveva già firmato gli editti necessari a rimuovere qualunque possibile ostacolo che possa inficiare la fama di santità dei due Servi di Dio. Ai postulatori spetta ora il compito di raccogliere in consegna, eventualmente, scritti e ogni altra forma di attestazione o documento, anche audio o video, lasciato dai due testimoni della fede.

La figura di Don Enrico Smaldone.

Particolarmente sentito ad Angri questo iter che porterebbe all’altare santo Don Enrico. Don Enrico Smaldone nacque ad Angri il 22 novembre 1914 e già da piccolo, dimostrò particolare attenzione per i coetanei che vivevano in miseria. Ordinato sacerdote nel 1941, fu vicino ai giovani di Azione Cattolica e nel 1945, fondò il gruppo Scout e la “Città dei Ragazzi” riferimento precipuo per tanti giovani in difficoltà.

Il servizio è di Aldo Severino

Guarda anche Angri. Don Enrico Smaldone: la lunga strada verso la santità.