Scafati. Rinforzi al comune: assunti 32 dipendenti

Scafati. Lavori Pubblici, Avvocatura e Pip, arrivano i rinforzi. Grazie al voto al Bilancio

Scafati Comune
Scafati Comune
Revolution Slider ERRORE: Slider with alias slider-straordinaria not found.
Maybe you mean: 'sidebarhome' or 'bannerhome01' or 'homeunder' or 'banner-home-fondo' or 'slider-2-box' or 'Fondazione-Doria'

Scafati. Rinforzi al comune: assunti 32 dipendenti.

Lavori Pubblici, Avvocatura e Pip, arrivano i rinforzi. Grazie al voto al Bilancio, l’amministrazione comunale ha sbloccato l’iter per l’assunzione di tre figure professionali, da impiegare nei settori strategici per l’Ente.

L’avvio delle procedure.

“Possiamo finalmente dare concretezza alle procedure che erano già in atto per il reperimento di nuove figure professionali, che possano incrementare la forza lavoro del nostro Ente – spiega il sindaco Cristoforo Salvati – Ovviamente, si tratta solo di un primo step del piano delle assunzioni che abbiamo già pianificato per i prossimi tre anni”. Nel dettaglio, arriveranno a Palazzo Mayer un istruttore direttivo amministrativo (avvocato) individuato tramite la procedura dello scorrimento di graduatoria di altro comune, un istruttore direttivo tecnico individuato tramite procedura di mobilità obbligatoria, anch’esso proveniente da altro comune, e un istruttore direttivo tecnico (settore Pip) individuato tramite procedura ex art.110. E’ riserbo sui nomi, in attesa del via libera dal Ministero. Indiscrezioni però vedono un avvocato donna, partecipante al bando scaduto a dicembre e un ingegnere ai Lavori Pubblici in passato già in servizio al Comune di Scafati, durante gli anni della giunta di centrosinistra. Sarà invece istituito un apposito settore attorno alla figura del neo responsabile Pip, a cui spetterà il compito di spendere i 7 milioni di euro già a disposizione per le opere di urbanizzazione in area Pip, e da li procedere con il rilancio del progetto. Il fallimento del Pip, e i debiti derivanti, rappresenta da solo quasi la metà del disavanzo di amministrazione 2016, che ha comportato l’adozione del piano di riequilibrio.

Il via libera dal bilancio di previsione.

“Se non avessimo approvato il bilancio di previsione, non avremmo potuto avviare le procedure. Avremmo, insomma, paralizzato definitivamente il lavoro degli uffici comunali dal momento che, nel frattempo, in questi ultimi tre mesi, altri dipendenti sono andati in pensione, e altri sono prossimi – sottolinea, non senza polemizzare, il primo cittadino – Un quadro della situazione ben chiaro anche a quei consiglieri di opposizione che, in Consiglio comunale, hanno espresso voto contrario rispetto all’approvazione del bilancio, dimostrando che la loro solidarietà, più volte espressa nei confronti dei nostri dipendenti, sia nei fatti solo di facciata”. Secondo il piano triennale delle assunzioni, sono 46 quelle previste nel triennio.

In arrivo 32 dipendenti.

“Solo quest’anno assumeremo 32 nuovi dipendenti, tra tempo determinato ed indeterminato. Procederemo con la massima priorità, consapevoli del fatto che l’attuale carenza del personale ci impedisce di lavorare come vorremmo e di dare risposte ai cittadini, come meritano – conferma Nunzia Di Lallo, assessore al Personale – Nel frattempo abbiamo già iniziato a lavorare con gli uffici competenti per predisporre nel più breve tempo possibile i bandi per le assunzioni”. L’amministrazione guarda anche ad un nuovo segretario comunale, dopo che Giovanna Imparato avrebbe manifestato la volontà di andare via verso nuovi incarichi.

Adriano Falanga

Leggi anche La Nota di “Insieme per Scafati” sui regolamenti delle entrate

Agro24Spot