Pompei. Verificato dalle registrazioni di videosorveglianza l’ultimo percorso di Grazia

Pompei. Verificato dalle registrazioni di videosorveglianza l’ultimo percorso di Grazia

Pompei. Verificato dalle registrazioni di videosorveglianza l’ultimo percorso di Grazia.

Nonostante siano state accantonate le prime ipotesi avventate sulla morte di Grazia Severino la Magistratura Oplontina e i carabinieri della stazione di Pompei del comandante Angelo Esposito hanno ritenuto utile e opportuno verificare l’ultimo percorso compiuto dalla povera Grazia prima di mettere fine alla sua giovane esistenza. Sono perciò state visionate una ad una le registrazioni effettuate dalle telecamere degli esercizi commerciali siti lungo il percorso compiuto dalla studentessa universitaria ventiquattrenne, da casa, all’estremità occidentale di via Plinio (ai confini con Torre Annunziata) fino al palazzo nella prima traversa di via Carlo Alberto (centro di Pompei) dove ha poi deciso di lanciarsi nel vuoto dal quarto piano dopo aver praticato gesti disperati di autolesionismo. E’ stata trovata agonizzante e priva di sensi da un uomo che andava a prendere la sua auto ieri pomeriggio a Pompei, nel vialetto che porta ai garage dello stesso edificio. Oggi il sostituto procuratore del Repubblica del tribunale di Torre Annunziata, dottor Antonio Barba decreterà la data in cui la salma di Grazia, sotto sequestro presso l’obitorio dell’Ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, sarà sottoposta ad autopsia da parte di una commissione medico-legale che certificherà le cause indotte e naturali che hanno determinato la morte prematura e violenta della giovane pompeiana.

Agro24Spot