Scafati. Salvati: “aiutare le attività economiche della città”

Scafati. Verso le aperture. Cristoforo Salvati promette la massima disponibilità di Palazzo Mayer alle richieste dei commercianti

Cristoforo Salvati
Cristoforo Salvati

Scafati. Salvati: “aiutare le attività economiche della città”.

“Vogliamo avviare una nuova stagione di dialogo che possa metterci nelle condizioni d’intervenire, laddove possiamo, con azioni concrete e mirate per aiutare le attività economiche della città”. Cristoforo Salvati promette la massima disponibilità di Palazzo Mayer alle richieste dei commercianti. L’allentamento delle restrizioni Covid e l’imminente stagione estiva, nonché l’importante dato che vede il 25% della popolazione scafatese già destinataria di almeno una dose di vaccino, hanno convinto il sindaco a indire una nuova riunione con le principali associazioni della categoria.

Revolution Slider ERRORE: Slider with alias slider-straordinaria not found.
Maybe you mean: 'sidebarhome' or 'bannerhome01' or 'homeunder' or 'banner-home-fondo' or 'slider-2-box' or 'Fondazione-Doria'

Uno sforzo comune.

Pochi giorni fa con lui c’erano anche il neo assessore delegato Arcangelo Sicignano, e la neo Presidente della Commissione Ida Brancaccio. “E’ stato un proficuo scambio d’idee e proposte – così l’Assessore Sicignano – Credo molto nel lavoro di squadra, ritenendo che per risolvere i problemi sia necessario il contributo di tutti. Uno degli obiettivi che intendo perseguire è rafforzare quel senso di appartenenza dei cittadini scafatesi a questo territorio, incentivandoli a sostenere le attività commerciali, artigiane e produttive locali, soprattutto in un momento in cui, a causa dell’emergenza sanitaria, l’economia del paese è messa in ginocchio”.

La richiesta degli esercenti.

Gli esercenti hanno ribadito quando già più volte chiesto: sgravi fiscali per i lunghi periodi di chiusura forzata, pulizia e sicurezza delle strade, regolamento dei Dehors e una serie e puntuale programmazione di azioni di rilancio. “Stiamo ragionando con gli uffici competenti per approntare una serie di fine settimana dedicati alle isole pedonali, concedendo la gratuita occupazione del suolo pubblico, e compatibilmente con le norme Covid, prevedere anche una serie di iniziative ludiche” anticipa Sicignano. In questi giorni la città non si presenta puntualmente pulita, a causa di ritardi nella raccolta dei rifiuti. Non è certamente uno scenario ideale per incentivare lo struscio.

Un tavolo di confronto comune.

Tra le proposte precedenti anche l’avvio di un tavolo di confronto tra Ente, commercianti e proprietari degli immobili per verificare la possibilità di arrivare alla calmierazione degli affitti. Ma dagli uffici comunali non si sono avuti i giusti impulsi, complice sia il Covid che la mancanza di personale. “Abbiamo quindi deciso di procedere per step, affrontando in Commissione singole proposte” aggiunge Ida Brancaccio, neo Presidente della commissione Commercio. “La priorità è di regolamentare i dehors, e sensibilizzare l’Acse ad una maggiore attenzione alla raccolta dei rifiuti. Successivamente riprenderemo la fattibilità sulla calmierazione delle locazioni commerciali e l’aggiornamento del regolamento mercatale, con il censimento degli ambulanti” anticipa la Brancaccio. Chiesto anche un sopralluogo in Villa Comunale alla presenza dell’assessore delegato e vicesindaco Serena Porpora, per la fattibilità di una rassegna estiva di eventi dedicati. E’ però necessario avere un parere della soprintendenza, siccome il parco è in parte tutelato, essendo giardino storico.

Adriano Falanga

Guarda anche VIDEO – Pagani. Mascherine ai mercatali. L’iniziativa di Pietro Sessa

Agro24Spot