Angri. Disagi per la chiusura della bretella M2 di Via Stabia

Angri. La mancata apertura della bretella M2 che connette via Stabia e il raccordo della A3 ha contribuito negli ultimi mesi ad aumentare il traffico veicolare sulle strade cittadine

Angri Via Stabia Svincolo SS 268
Angri Via Stabia Svincolo SS 268

Angri. Disagi per la chiusura della bretella M2 di Via Stabia.

Strade sovraccariche in periferia. La mancata apertura della bretella M2 che connette via Stabia e il raccordo della A3 in località Paludicella al confine con il territorio di Sant’Antonio Abate, ha contribuito negli ultimi mesi ad aumentare il traffico veicolare sulle strade cittadine e in particolare quelle del quartiere Alfano nella zona 167.

La bretella resta ancora chiusa.

La strada di collegamento per il nuovo ingresso dell’Autostrada 3 e della Strada Statale 268 est del Vesuvio, doveva essere aperta entro lo scorso mese di marzo ma a distanza di settimane l’accesso è ancora chiuso. A pesare sulla prolungata chiusura sono i lavori commissionati dal gestore di rete e dalla Regione Campania e riguardano la realizzazione di una rotatoria che dovrebbe rallentare le auto in uscita lungo via Stabia, su cui già normalmente la circolazione intensa. I tempi per il completamento dei lavori potrebbero protrarsi come preannunciato dalle parti. Una volta completata l’arteria potrebbe rappresentare una valvola di sfogo per il traffico proveniente da Sant’Antonio Abate evitando così ai mezzi di attraversare anche il quartiere Alfano che in seguito alla chiusura dello storico casello via dei Goti deve farsi carico anche del traffico ora dirottato in zona.

Le condizioni dettate da Ferraioli.

L’amministrazione comunale non pressa per l’apertura della strada che da via Stabia conduce alla rampa di accesso all’autostrada e alla statale 268 del Vesuvio e viceversa. Il sindaco Ferraioli prima di concedere il via libera avrebbe preteso da Regione e gestore di rete la costruzione di varie rotatorie e la messa in sicurezza totale del tratto. Anche via Campia, strada secondaria di viabilità extraurbana è diventata, temporaneamente, elemento di connessione con la trafficata 268 del Vesuvio con l’A3. Una condizione che pone riserve circa la progettazione delle nuove rampe di accesso in una zona ad alta vocazione agricola. La carreggiata non annovera la presenza di marciapiedi per il passaggio di pedoni mentre autovetture e mezzi pesanti che da via Campia e Via Paludicella confluiscono sulla rotatoria creano non poche situazioni di pericolo sulle carreggiate strette non adatte per questo tipo di traffico.

Guarda anche VIDEO – Angri. Ferraioli: “Impediremo la chiusura del Casello Angri Nord”