Angri. Da lunedì scatta la sosta a pagamento in città

Angri. Da lunedì scatta la sosta a pagamento dopo oltre sei mesi di parcheggio free in città

Angri parcheggio pagamento
Angri parcheggio pagamento
Revolution Slider ERRORE: Slider with alias slider-straordinaria not found.
Maybe you mean: 'sidebarhome' or 'bannerhome01' or 'homeunder' or 'banner-home-fondo' or 'slider-2-box' or 'Fondazione-Doria'

Angri. Da lunedì scatta la sosta a pagamento in città.

Da lunedì scatta la sosta a pagamento dopo oltre sei mesi di parcheggio free in città. Non poche le difficoltà per il nuovo gestore della sosta Angri Park prima di arrivare all’epilogo che culmina con l’attivazione delle colonnine per la produzione dei ticket che regoleranno la sosta anche tramite l’app “easypark” già introdotta suo tempo sui parcometri della Angri Eco Servizi. Da lunedì, su varie turnazioni, si alterneranno 11 ausiliari del traffico che controlleranno i 732 stalli collocati su tutto il territorio comunale. Il vecchio piano parcheggi prevedeva 781 stalli diventati corso del tempo 960 di cui 732 blu e 432 bianchi tanti quanti ne sono previsti oggi. Travagliato il passaggio dall’Azienda Speciale Angri Eco Servizi alla AngriPark del Gruppo Gallo.

Un lungo travaglio.

Inizialmente la sosta a pagamento privata doveva entrare in esercizio lo scorso novembre ma le obiezioni e il dissenso popolare per le nuove tariffe, accompagnato anche dal nuovo lockdown hanno fatto slittare l’avvio del servizio al prossimo lunedì con la revisione in toto anche delle tariffe nelle varie zone della città che prevedono il frazionamento dell’ora in prima istanza non considerato. Ridotti e rivisti anche i costi per gli abbonamenti mensili e la loro assegnazione avverrà tramite un pubblico bando destinato soltanto alle fasce meno abbienti. Nella prima fase verrà controllata soltanto la sosta stradale mentre le aree recintate resteranno ancora “incustodite”.

Luciano Verdoliva

Guarda anche VIDEO – Angri. Parcheggio Fondo Caiazzo: arrivano le proposte

Agro24Spot