Pass sosta diversamente abili. “Stay Angri” chiede chiarezza

Sosta pagamento. Il Movimento cittadino "Stay Angri" chiede chiarezza sui permessi rilasciati ai diversamente abili e agli aventi diritto

Stay Angri Fronte Civile
Stay Angri Fronte Civile

Pass sosta diversamente abili. “Stay Angri” chiede chiarezza.

Il Movimento cittadino “Stay Angri” chiede chiarezza sui permessi rilasciati ai diversamente abili e agli aventi diritto. “La tutela per le fasce debole è una priorità e stiamo andando fino in fondo alla faccenda” si legge nella loro nota social. Proprio dal diffuso disappunto social il movimento si è attivato con immediatezza: “Grazie ai vostri commenti e ai messaggi ricevuti abbiamo avuto modo di definire alcuni punti su cui ci preme far chiarezza per poter sciogliere il bandolo della matassa.

Chiarezza dal comune.

Questa volta – prosegue la nota – abbiamo indirizzato una PEC al comune di Angri per conoscere lo stato dei fatti su permessi per disabili e aventi diritto. Sembrerebbe che ci siano in giro circa 2300 pass per disabili e che una piccola fetta siano di persone defunte ancora utilizzati impropriamente perché non scaduti. Partiamo dall’ABC per fare uno screening di quanti cittadini avrebbero diritto al permesso e quanti utilizzano il pass senza diritto”.
RePol

Guarda anche VIDEO – Corbara. L’azione della rete dei sindaci: l’alta velocità nell’agro